Imprese: imprenditori, professionisti e sindacati a confronto

A Vicenza su capitale umano e innovazione. Assessore donazzan: “Regione Veneto fa da traino tra i mondi dell'alta formazione”

Si concludono venerdì 9 marzo le tre giornate del “Laboratorio di Innovazione” promosso nella Fiera di Vicenza dalla Regione Veneto, nell’ambito del progetto “Veneto in azione”: dal 7 al 9 marzo imprenditori, formatori, sindacati, professionisti, consulenti del lavoro, giornalisti ed operatori della comunicazione si confrontano sui cambiamenti in atto nel mondo del lavoro, sui nuovi fabbisogni formativi, sui processi e percorsi per sviluppare abilità, internazionalizzazione e capacità di fare sistema.

“Con la Direzione Formazione e Istruzione dell’Area capitale umano, cultura e programmazione comunitaria della Regione Veneto ho promosso questa sorta di ‘cattedra’ del capitale umano – spiega l’assessore al lavoro Elena Donazzan – per mettere in dialogo tra loro imprese, amministrazione e parti sociali e interrogarci sulle nuove frontiere dell’innovazione. Il sistema sociale e produttivo del Veneto sta vivendo una grande trasformazione che non è solo tecnologica, ma investe tutti gli aspetti del lavoro, a partire dalle competenze individuali. Il Veneto, che ha sempre investito nel capitale umano, prima risorsa del proprio tessuto produttivo molecolare e ben radicato nel territorio, vuole farsi trovare preparato, anzi mira ad anticipare i cambiamenti intercettando i nuovi fabbisogni formativi espressi da quelle aziende che, per managerialità, competitività e internazionalizzazione, hanno intrapreso percorsi di profonda modernizzazione. Per questo la Regione ha chiamato al confronto i mondi dell’alta formazione”.

Sarà l’assessore Donazzan, insieme a Matteo Marzotto, vicepresidente della Fiera di Vicenza, ad introdurre venerdì 9 (alle ore 9.30) il confronto conclusivo, dedicato a mettere a fuoco “le nuove frontiere dell’innovazione per il sistema sociale ed imprenditoriale del Veneto”. Nel Palladium Theatre” del Vicenza Convention Center di via dell’Oreficeria, saranno in dialogo Carlo Bagnoli, docente a Cà Foscari di innovazione strategica, Antonio La Spina, docente di sociologia alla Luiss di Roma, David Orban, docente della Singularity University e Francesca del Nero, fondatrice e direttrice della School for Dreamers, moderati da Katy Mandurino del Sole 24 Ore.

Nel pomeriggio (ore 14-17) i lavori proseguiranno nei gruppi di interesse creati sui diversi temi legati all’innovazione, al digitale, al management di impresa e alla capacità di fare sistema e di creare reti a responsabilità condivisa.

A.C.M.