Inaugurati i parcheggi per disabili

Tutti in campo per una giornata dedicata alla disabilità e al rispetto del senso civico.
Oltre 600 studenti, frequentanti le scuole primarie e secondarie dell’ Istituto Gramsci, del distretto scolastico di Camponogara, hanno partecipato con entusiasmo alla giornata conclusiva del progetto “Vuoi il mio parcheggio? Vuoi anche il mio handicap”, promossa dall’ Associazione Oltre il Muro in collaborazione dell’ Associazione In-Oltre.
Il progetto, svoltosi in più fasi, ha coinvolto tutti i ragazzi offrendo loro la possibilità di elaborare dei disegni sul tema dell’utilizzo inappropriato dei parcheggi riservati alle persone con regolare tagliando, da li il titolo: “Vuoi il mio parcheggio? Vuoi anche il mio handicap”.
La Direttrice Scolastica Fulvia Salmaso dichiara: “L’incontro degli studenti con Pietro Martire (Presidente Ass. Oltre il Muro), ha dato il via a momenti di riflessione sull’importanza del rispetto dei diritti dell’altro, in particolare delle persone che, in qualche modo, sono diversamente abili.”
Il 1° giugno, presso i campi sportivi comunali di Campongara, il Vice-Sindaco Massimiliano Mazzetto, alla presenza della Direttrice Scolastica Fulvia Salmaso, del Comandante dei Vigili Maurizio Cassandro, dei rappresentanti delle varie associazioni coinvolte e dei docenti della scuola hanno premiato i migliori 13 disegni e consegnando i cartelli stradali che andranno ad integrare la normale segnaletica su tutto i territorio comunale.
La giornata è iniziata con delle attività di inclusione, i ragazzi hanno potuto assistere a delle esibizioni cinofili, dove i cani dell’associazione la casa di Molly, hanno dimostrato come anche un animale può dare un grossissimo aiuto a chi ha dei problemi di mobilità. Tutti hanno potuto provare la difficoltà di spingere una carrozzina o come lanciare, semplicemente, un pallone da una sedia a rotelle possa essere difficile.

“La diversità è una grande risorsa – ha sottolineato la Direttrice Scolastica – una ricchezza che non si deve far diventare disuguaglianza…l’handicap si crea con la mancanza di rispetto e di consapevolezza del dovere di cittadini di fare in modo che i nostri diritti siano i diritti di tutti.”
Il Progetto è stato un’occasione di imparare a vivere in modo più civile, nella speranza che questi insegnamenti possano essere diffusi a più persone possibili.
L’Amministrazione Comunale, nella persona dell’ Assessore all’ Istruzioni Massimiliano Mazzetto, ha preso parte a questa iniziativa offrendo la realizzazione di cartelli e delle opere ad essa collegate, che ha finanziato in tutto.

LP