Jesolo, albergatori in ascolto

JESOLO. E’ iniziata la campagna “Siamo in ascolto”, gli albergatori a disposizione si mettono a disposizione dei clienti per ogni genere di segnalazione positiva o negativa nei riguardi delle strutture ricettive. Per andare oltre i portali e le recensioni negative spesso gratuite.

Federalberghi ha preparato un cartello, in italiano e inglese, che gli alberghi utilizzeranno per informare e invitare i clienti a rapportarsi con l’azienda in modo diretto.

Il primo obiettivo è la soddisfazione degli ospiti. La segnalazione tempestiva di eventuali criticità consentirà la ricerca di una soluzione, senza polemiche e giudizi negativi dei clienti che hanno usato i portali i questi anni per denigrare le strutture, magari senza fondamento e condizionati da antipatie e opinioni personali.

Il cartello distribuito tra gli alberghi è un’iniziativa  importante e con i marchi “Federalberghi” ed “Italyhotels”.

“Il cartello”, spiegano gli albergatori jesolani che fanno parte di Federalberghi, “ invita i clienti a parlare subito con i gestori e titolari della struttura ricettiva al fine di giungere subito a un chiarimento, parlando delle criticità o anche evidenziando i punti di forza. In questo modo, con il dialogo e la correttezza, è possibile trovare la soluzione ai problemi oppure accentuare i punti di forza in un continuo scambio di opinioni, per evitare ritorsioni o piccole vendette in rete che non fanno bene a nessuno”.

Giovanni Cagnassi