La centrale via Roma cambia impostazione con la nuova pista ciclopedonale

San Donà –  I lavori sono appena iniziati con modifiche alla circolazione tra il sottopasso e via Perugia fino a quando non sarà terminato il taglio dei pini marittimi che hanno danneggiato il fondo con le radici sollevando l’asfalto. Al loro posto dei frassini, a partire dalla primavera. L’intervento è uno dei più importanti per il completamento della ciclabilità a San Donà.

«La circolazione stradale verrà normalmente regolamentata a senso unico alternato”, spiega il comandante della polizia locale Marino Finotto, “ma potrà altresì essere disposto il divieto di transito nei tratti interessati dalle lavorazioni, in base all’effettivo stato degli interventi». Il rifacimento del manto dovrebbe protrarsi fino all’inizio del nuovo anno e i lavori potrebbero proseguire fino agli inizi di febbraio.

L’intervento è interamente progettato da tecnici comunali e senza spese per l’amministrazione. Nascerà un nuovo percorso ciclabile e pedonale a raso con cordonata di protezione, dal sottopasso a via Perugia per poi prolungarlo fino a via Milano e in prospettiva fino a via Firenze. L’obiettivo è un intero percorso pedonale e ciclabile nella direzione la cittadella scolastica.

«Prima motivazione dell’intervento è risolvere un problema molto noto, ovvero i danni al fondo stradale causati dalle radici delle alberature”, spiega il sindaco, Andrea Cereser, “è anche occasione per realizzare un’importante connessione nella rete cittadina di percorsi pedonali e ciclabili, che già si sviluppa per oltre 35 chilometri. Via Roma è infatti un asse strategico di primaria importanza, per il collegamento con Mussetta oltre che con la zona scuole e con gli impianti sportivi». I frassini sono stati scelti perché non sollevano l’asfalto con le loro radici.

«La scelta si rende necessaria per rimediare in maniera auspicabilmente definitiva ai danni provocati dalle radici degli alberi, ben noti a chi risiede lungo via Roma o la utilizza quotidianamente”, aggiunge l’assessore alla viabilità Lorena Marin, “la loro sostituzione con frassini risponde alla logica di reintrodurre piante locali per le alberature cittadine, al posto di essenze esterne introdotte in altri anni. Ogni intervento sulla viabilità pubblica provoca disagi, soprattutto su un asse importante come via Roma. Sicuramente, nonostante la previsione di percorsi alternativi e le accortezze a garanzia degli utenti, ci sarà qualche fastidio. Me ne scuso anticipatamente ma sono sicura che saranno abbondantemente compensati dalla soluzione di problemi ripetutamente segnalati dai cittadini».

Giovanni Cagnassi