Per la Lega ‘Troppi furti in Riviera, la difesa è sempre legittima’

La popolazione è stanca, da troppo tempo il territorio della Riviera è in balia di furti in casa, garage o impianti sportivi, le forze dell’ordine sotto organico e sempre con meno risorse non possono presidiare tutti i paesi e i quartieri contemporaneamente, .

Sono sorti i gruppi di controllo di vicinato, un ottimo deterrente, ma i delinquenti sono organizzati e sanno pianificare i loro colpi, consapevoli di una giustizia inefficiente e lenta, invece il legislatore deve dare più libertà alle forze dell’ordine e certezza della pena.

Sulla situazione, il segretario Lega Nord della Riviera del Brenta Mauro Spinello, ha osservato: “In queste settimane si parla molto di legittima difesa, la Lega Nord è chiara sull’argomento, chi entra in abitazione, negozio o qualsiasi attività privata per rubare deve essere consapevole di non uscirne vivo sia di giorno sia di notte.
Non è un messaggio ad armarsi, è un messaggio a chi delinque, visto che lo Stato non tutela i propri cittadini, il cittadino si deve sentire libero di agire come crede, anche quello di sparare per difendere la sua vita, i suoi cari o dei suoi beni.
Leggiamo troppo spesso nella cronaca nera di atti violenti in abitazioni o attività commerciali, e se un padre di famiglia reagisce non certo per uccidere, ma per difendere ciò che ha di più prezioso, la famiglia, si vede processato per eccesso di legittima difesa con danni economici e morali.
Ciò è intollerabile, è il ladro che ha violato la mia proprietà e dunque la mia libertà, io mi difendo perchè è legittimo farlo!”

L.P.