Ladri di prosciutti

Sembra quasi un nome attribuito ad un gruppo comico di cabaret ma, in questo caso, i ladri di prosciutti esistono davvero e hanno fatto un colpo la notte di lunedì scorso in provincia di Padova.
La macelleria di Edoardo De Simone in via Franco a Cadoneghe è stata scenario di un furto ai danni dell’esercente. I ladri hanno letteralmente svaligiato “i ferri del mestiere”, tra i quali affettatrici e bilance, oltre a parecchi generi alimentari tra i quali prosciutti interi, bottiglie di olio ed altri salumi per un ammontare di circa 15 mila euro di valore.
Il locale, in prossimità della rotatoria che divide via Gramsci e via Franco è molto conosciuto dai residenti che sono clienti abituali.
Ad accorgersi dell’ammanco è proprio il proprietario di ritorno nella bottega ieri mattina dopo due giorni di chiusura per le feste pasquali.
Ai danni del furto si sommano quelli economici dovuti allo scasso e banconote prelevate dal fondo cassa: una porta forzata e 300 euro in contanti.
Tra i salumi “preferiti” dai malviventi si possono notificare gli ammanchi di crudo e cotto oltre a latte e olio pregiato.
I carabinieri, chiamati dal macellaio, non hanno fatto altro che notificare il fatto e accogliere la denuncia dell’esercente.

Matteo Venturini