Lavori allo scolo Altipiano

Ripartiranno i lavori sullo scolo Altipiano, lo ha riferito il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso, in occasione della riunione dell’Assemblea consortile, alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti dei Comuni interessati (compreso Campagna Lupia).
Il progetto di ricalibratura del canale Altipiano, che percorre per oltre 20 km il territorio della Saccisica da Bovolenta a Codevigo fino a sfociare in laguna, ha un obiettivo principale di carattere ambientale. Gli interventi riguardanti il canale Altipiano, infatti, consentiranno un aumento degli invasi e la rinaturalizzazione delle sponde in modo da favorire la riduzione delle sostanze nutrienti (azoto e fosforo) sversate in laguna. L’allargamento della sezione del canale e la realizzazione di sponde con minore pendenza migliorerà, inoltre, la sicurezza idraulica di un bacino esteso più di 6.000 ettari.
L’importo complessivo è di quasi 7 milioni di euro, finanziati dalla Regione Veneto con fondi per il disinquinamento della laguna di Venezia.
“Ho chiesto ai sindaci di continuare a sostenere, come hanno fatto finora, l’attività del Consorzio che, poi, è a favore di tutto il territorio – ha affermato il Presidente Ferraresso –. Siamo soddisfatti che i lavori sul canale Altipiano possano riprendere. Saranno eseguiti con tempi e modalità che arrechino il minor disagio possibile”.
I lavori, infatti, saranno concentrati in 7 mesi, da ottobre di quest’anno ad aprile del prossimo, in modo da ridurre i disagi, in particolare per l’irrigazione.
Dopo la realizzazione dei manufatti di regolazione negli anni scorsi, rimangono da eseguire i lavori riguardanti l’alveo del canale: abbassamento del fondo (in alcuni tratti di oltre 1 metro), difese delle sponde con pali e sasso e risagomatura delle sponde stesse con notevole ampliamento della sezione.

L.P.