Pippogoal in cattedra

Ieri, presso l’auditorium dell’Istituto Levi Ponti di Mirano, l’allenatore del Venezia Fc Filippo Inzaghi, Pippogoal per i fans, ex giocatore di Juventus e Milan, campione del Mondo 2006 e ex allenatore dei rossoneri, insieme al suo vice Maurizio D’Angelo e al collaboratore tecnico Angelo Castellazzi, ha affrontato una platea di studenti entusiasti.

Il Mister arancioneroverde ha affrontato con i ragazzi i temi del fair play e del doping. Si è poi soffermato sull’importanza dello studio. “Ho avuto la fortuna di poter giocare a calcio – ha detto Inzaghi – ma ricordo che quando ero ragazzo, pur avendo avuto la fortuna di avere due genitori che hanno assecondato la mia passione, mi ricordavano sempre che il mio primo obiettivo era studiare. Senza buoni risultati non giocavo”.
Il mister si è soffermato anche sulle speranze sportive dei ragazzi. “Chi gioca a pallone sa che solo uno su migliaia di ragazzi riuscirà ad arrivare ad altri livelli. Per tutti gli altri il calcio deve rimanere quello che è; una passione. Ma senza almeno un diploma dove vogliamo arrivare ai giorni nostri? Per questo dico a tutti che prima è importante studiare, poi allenarsi. Di Maradona o Platinì non ne nascono spesso. Per cui ragazzi, non lasciate mai i libri”.
Insieme a Filippo Inzaghi anche la Dirigente Scolastica dell’istituto e la Sindaca Maria Rosa Pavanello e l’assessore allo Sport Cristian Zara.

Gian Nicola Pittalis