L’Unione dei comuni ha la sua sede, inaugurata Villa Belvedere

Insediata la polizia locale del Miranese, attivato un numero verde per tutti i servizi

Si alza il sipario sulla nuova sede dell’Unione dei comuni, “la casa degli oltre 120 mila abitanti dei del Miranese”, come l’ha definita il sindaco di Mirano e presidente pro tempore dell’Unione, Maria Rosa Pavanello.

Villa Belvedere, gioiello seicentesco affacciato sul laghetto dell’omonimo parco, di fronte al celebre Castelletto, è stata svelata la scorsa settimana, in un’atmosfera tipicamente natalizia: ospiterà per ora parte degli agenti di polizia locale del comando del Miranese, finora distribuiti su tre sedi a Mirano, Spinea e Santa Maria di Sala. Già trasferiti quelli di Mirano, che operavano in via Macello, e parte di quelli di Spinea. Potrebbero essere raggiunti presto dai colleghi del terzo settore di stanza in Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, più difficile invece far traslocare gli operatori del nucleo polizia stradale, che necessitano di spazi e mezzi difficili da dislocare in una villa storica e all’interno di un parco comunale.

Ma il comando unico ora è una realtà anche fisicamente visibile: Villa Belvedere, già sede degli uffici tecnici comunali e del liceo scientifico Majorana, è stata assegnata in comodato d’uso dal Comune di Mirano all’Unione dei comuni e sottoposta a importanti lavori di adeguamento degli interni e manutenzione finanziati con contributi della Regione.

Gli interventi edili e gli impianti sono stati progettati e realizzati dall’area tecnica del Comune di Mirano per 118 mila euro, con lavori su serramenti e pavimenti, nei bagni e agli impianti. L’altro consistente intervento ha riguardato l’infrastruttura informatica dell’Unione, progettata e realizzata dall’istruttore informatico del Comune di Salzano Mario Della Porta per 84 mila euro. È stata creata una rete intranet che collega tra loro Villa Belvedere, che funge da sede principale, con le sedi di Spinea e Santa Maria di Sala, gli uffici mobili predisposti sulle pattuglie della polizia locale e i vari uffici distaccati. La sede è stata inoltre dotata di connettività internet in fibra ottica per l’accesso a internet di tutte le sedi ed è stato allestito un centro elaborazione dati con un sistema di server che garantisce il funzionamento e la continuità operativa di tutti gli uffici e gli impianti dislocati sul territorio (Ztl, VistaRed e videosorveglianza).

Novità anche per gli utenti: è stato infatti attivato il numero verde 800.316.323, con risponditore automatico per accedere a tutti i servizi di polizia locale: contravvenzioni, edilizia-ambiente-commercio-polizia giudiziaria, polizia stradale, infortunistica e segreteria comando, dislocati nelle varie sedi dell’Unione.

«La base e lo scenario offerti dalla villa erano già funzionali, capienti e preziosi», ha detto Pavanello durante l’inaugurazione, «però sono serviti importanti lavori per rendere l’edificio efficiente e perfettamente calzante alle esigenze operative dell’Unione e del suo corpo di polizia locale. Grazie ai contributi regionali Villa Belvedere è stata sottoposta a importanti lavori, ora tocca a noi farla funzionare con altrettanta competenza, fornendo ai nostri cittadini i migliori servizi possibili».

Filippo De Gaspari