Martedì 10 gennaio al cinema Italia: Il monello vs Sherlock Jr.

La riscoperta di un classico.

Martedì 10 gennaio, spettacolo unico con inizio alle 21, è in programma al Cinema Italia una pellicola di grandi classici restaurati con due giganti del cinema silente, Il monello vs. Sherlock Jr, distribuiti in tutte le sale italiane dal 9 gennaio 2017.


Il cinema ritrovato riporta in sala il primo film e grande capolavoro di Charlie Chaplin con Il Monello (The Kid, del 1921), insieme alla copia dello straordinario Sherlock Jr. (La palla nº 13, del 1925) di Buster Keaton che sogna di entrare e uscire dallo schermo cinematografico, Entrambi sono stati restaurati dalla Cineteca di Bologna presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata. Due autentici capolavori della comicità in bianco e nero che hanno regalato sorrisi ad intere generazioni.

Il Monello, regia, sceneggiatura e musica di Charles Chaplin ha la durata di 60′ ed è la storia di una giovane sedotta e abbandonata che affida il figlioletto alla pietà altrui e il gran cuore di Charlot, il vagabondo che lo raccoglie e fra mille sacrifici e astuzie, riesce ad allevare il bambino sottraendolo all’orfanotrofio. Il monello è il primo lungometraggio muto, scritto, prodotto, diretto e interpretato da Charlie Chaplin ed ha richiesto diciotto mesi di lavoro, in un periodo non facile per Chaplin che aveva appena perso il primo figlio, avuto dalla prima moglie (Mildred Harris), nato con gravi deformazioni e sopravvissuto solo tre giorni. Nel corso della lavorazione del film fallì anche il matrimonio Il film, costato 250.000 dollari, ne incassò 2.500.000, classificandosi al secondo posto tra le pellicole di maggiore incasso negli Stati Uniti nel 1921.
Sherlock Jr. – La palla nº 13, per la regia di Buster Keaton è la storia di un proiezionista di un cinema (interpretato da Buster Keaton) che sogna di diventare un detective. L’occasione di mettere in pratica le sue qualità si presenta quando un suo rivale in amore lo fa accusare di avere rubato l’orologio della donna contesa L’aspirante investigatore mette in atto i consigli del suo manuale, seppur con scarsi risultati. Afflitto dai suoi fallimenti torna al suo lavoro e durante una proiezione si addormenta sognando di essere il grande detective Sherlock Jr. e di risolvere il caso di un furto di una collana di perle. Si risveglierà all’arrivo della sua amata che, dopo aver scoperto il complotto ordito dall’altro pretendente, lo scagionerà da ogni accusa riguardo al furto. La rivista Time lo considera tra i cento film migliori di sempre. Di grande ‘effetto speciale’ la scena, durante un sogno, in cui Keaton entra nello schermo del cinema durante la proiezione. La scena cambia ripetutamente e Buster si ritrova sbalzato da una situazione all’altra nel grande schermo.

Lino Perini