il Comune di Mira selezionato per il progetto ‘RiformAttiva’

MIRA. Il Comune di Mira è stato selezionato tra i 60 comuni italiani scelti per la partecipazione al Progetto ‘RiformAttiva’ per la semplificazione amministrativa.

Il progetto, avviato su scala nazionale dal Ministero della Pubblica Amministrazione, era rivolto a tutti i comuni italiani aventi popolazione compresa tra i 20.000 e i 200.000 abitanti, con l’obiettivo di sostenere l’attuazione della riforma della PA attraverso un percorso condiviso di collaborazione che mette a disposizione delle amministrazioni regionali e locali soluzioni e modelli relativi alle principali aree di interesse della riforma.

La strategia definita dal Dipartimento della Funzione Pubblica si è basata sull’individuazione di indirizzi comuni e l’approccio di coprogettazione, attraverso iniziative pilota rivolte alle amministrazioni pubbliche territoriali per la definizione di soluzioni, strumenti e modelli che assicurino la replicabilità dei risultati raggiunti in tutte le amministrazioni del territorio nazionale.

“Per Mira è una grande soddisfazione, perché possiamo diventare un modello – commenta Gabriele Bolzoni, vicesindaco di Mira, il primo a credere nella candidatura della città della Riviera del Brenta.

“Puntiamo a razionalizzare e a snellire il carico burocratico – continua Bolzoni – introducendo dei criteri di novità nella procedura, così da dare tempi certi ai cittadini per le pratiche di nostra competenza, valorizzando le professionalità degli uffici”.
Ogni amministrazione partecipa al progetto ‘RiformAttiva’ per un singolo tema di intervento: quello di Mira è appunto la ‘semplificazione’. Si tratta in buona sostanza di costruire un metodo organizzativo che implementi le buone pratiche amministrative, per sburocratizzare le attuali procedure e semplificare la vita dei cittadini, ma anche di chi lavora nell’ente comunale.
Le 60 amministrazioni selezionate avranno l’opportunità di usufruire gratuitamente del supporto di società e centri di consulenza, per implementare, raffinare ed adattare, in base al contesto organizzativo di ciascuna, soluzioni organizzative efficaci e strumenti utili a razionalizzare procedure, che verranno messi a punto in una prima fase del progetto. Il Comune di Mira potrà quindi confrontarsi ed entrare a far parte di una rete di amministrazioni impegnate in processi di riforma ed innovazione amministrativa, attraverso la partecipazione a workshop, seminari, attività di formazione in presenza e a distanza.

 Sara Zanferrari