Missili sul Graticolato, arrivano gli autovelox

Velocità folli su Noalese, via Caltana e via Marconi: toccati i 224 chilometri orari

Auto come missili sulle strade del Graticolato romano, il Comune di Santa Maria di Sala alza la paletta: al via il progetto di sicurezza stradale “Noisicuri”, che comprenderà attività di educazione e prevenzione, rivolte sia ai ragazzi delle scuole che ai cittadini adulti e finalizzate a far rispettare le regole del codice della strada. Che a quanto pare molti ignorano.
I dati emersi da una campagna di rilevamento su tre rettilinei del Salese fanno rabbrividire. Il record spetta a un automobilista che il 20 febbraio, intorno a mezzanotte e mezza, sulla Noalese, ha attraversato Caselle a 224 chilometri orari. Non è un trasgressore isolato: in 7 giorni, sullo stesso tratto di strada regionale, i passaggi a oltre 110 chilometri orari sono stati ben 6.188, con una media delle punte di velocità di 193 chilometri orari. Non va meglio sulle provinciali: in via Caltana si sono toccati i 185 chilometri orari (erano le 3.02 di notte del 15 febbraio), con ben 2.094 passaggi sopra i 90 orari in poco più di 4 giorni. In via Marconi raggiunti i 145 chilometri orari, ma in pieno giorno, alle 13.17 del 19 febbraio. Qui, in sei giorni e mezzo, sono stati 1.830 i passaggi oltre i 90
chilometri l’ora.
Stando ai rilevamenti complessivi effettuati, in via Marconi più dell’81% delle auto supera il limite con una velocità media di 66 chilometri orari. In una settimana sono stati centinaia i transiti superiori, anche di molto, ai 100 orari, dove il limite è di 50. Peggio ancora ha fatto chi percorre via Caltana: sul tratto urbano della provinciale l’86% degli automobilisti non rispetta giornalmente il limite dei 50: la velocità media rilevata supera infatti i 67 chilometri orari.

«La partenza del progetto Noisicuri vedrà in particolare la sperimentazione del sistema Velo Ok, le note colonnine arancioni finalizzate alla dissuasione e al controllo delle velocità eccessive sui tratti più pericolosi della viabilità stradale, dove un monitoraggio preventivo del traffico ha evidenziato gravissime criticità», spiega il sindaco Nicola Fragomeni, «con questo intervento contiamo di migliorare in modo significativo la sicurezza dei cittadini e dei residenti nei punti più critici della viabilità locale. Ma l’iniziativa va ben oltre il semplice intervento su strada, con numerose iniziative rivolte ai cittadini e agli studenti per creare una maggior cultura della sicurezza stradale».

Le linee guida del progetto Noisicuri ed i primi risultati della sperimentazione saranno resi noti durante un incontro pubblico aperto ai cittadini che si terrà nelle prossime settimane.

Filippo De Gaspari