Nuovi cestini per le deiezioni canine

Decoro della città, accanto al giro di vite della polizia locale l’amministrazione comunale di Treviso è pronta a intervenire con dei nuovi cestini per le deiezioni dei cani. A richiederli è direttamente il sindaco di Treviso Giovanni Manildo.
L’assessore al verde e alle partecipate Alessandra Gazzola ha stabilito con i vertici di Contarina l’arrivo entro un mese, a titolo sperimentale, di una decina di nuovi cestini che verranno installati in diverse aree del centro storico. Lo stesso assessore ha dichiarato:“Stiamo attendendo da Contarina la verifica dei percorsi che abbiamo indicato. Si tratta di strade molto frequentate, dove i nostri cittadini si recano a passeggio in compagnia dei propri cani e se da un lato i controlli della locale saranno ancora più ferrei per i proprietari che dovessero essere trovati sguarniti degli appositi sacchetti è altrettanto ovvio che è necessario offrire loro la possibilità di trovare un cestino poco distante”.
Sulla questione è al lavoro anche l’assessore all’ambiente Luciano Franchin che ha già individuato due nuove aree di sgambatura per i cani in viale Nazioni Unite e nella zona di Porta Altinia che si aggiungeranno a quelle di via Tasso e di via dei Da Prata. “A breve verranno portati in giunta i progetti e l’avviso di interesse necessari per la realizzazione delle aree previste”, dichiara l’assessore.
Nel frattempo continua l’attività degli agenti della locale. La maggior presenza sul territorio ha permesso di intervenire in modo più efficace anche in questo particolare settore. In base ai dati della polizia locale le sanzioni contestate sono state una quarantina tra il 2015 e il 2016, sei solo a gennaio del 2017.

Matteo Venturini