Pianiga. Grande partecipazione alla visita al Monte Grappa

Domenica 13 Novembre da Pianiga sono partiti due pullman ed alcune macchine al seguito, in tutto 120 persone, per raggiungere le bellissime cime innevate del Grappa per partecipare alla visita guidata organizzata dal Comune di Pianiga in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”; prima tappa l’ossario al Monte Grappa, fra la neve sono stati commemorati i caduti al fronte di Pianiga della Grande Guerra del 15-18, particolarmente suggestiva l’escursione della Galleria con i cunicoli dove venivano tenuti i feriti durante la battaglia o dove venivano immagazzinate scorte di vario genere, mentre il museo è stato molto apprezzato dai tanti bambini di varie età presenti alla gita. Successivamente le famiglie hanno potuto ristorarsi in un bellissimo e accogliente ristorante a conduzione familiare dove all’interno è allestito un piccolo Museo con reperti storici rinvenuti da uno dei famigliari del ristoratore, che fra l’altro per tutto il giorno ha fatto da guida ripercorrendo tutte le tappe delle battaglie combattute in Monte Grappa durante la Guerra e descrivendo l’uso delle armi, del vestiario e dei vari strumenti utilizzati dai soldati. La giornata si è conclusa con l’ escursione alla trincea didattica di San Giovanni. visita-montegrappa-2Il Vicesindaco Federico Calzavara che ha partecipato alla Visita insieme ai concittadini sottolinea. “La visita è il risultato di un lavoro di squadra con le Associazioni , l’Istituto Comprensivo e le famiglie, una giornata all’insegna della condivisione, del ricordo dei caduti e delle atrocità della Grande Guerra; l’esperienza ha permesso di ricordare, a noi ed ai nostri figli, chi ha lasciato la vita per permettere la nostra libertà e benessere”. ” Non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione per la riuscita della gita, che ha raccolto una simile adesione delle famiglie di Pianiga – interviene il Sindaco Massimo Calzavara – la volontà dell’amministrazione è coinvolgere in maniera sempre più incisiva i cittadini nelle varie manifestazioni culturali ed eventi tesi alla riflessione sulla storia di questo paese”.

L.P.