Piave 2018, il sogno dei fanti piumati

SAN DONA’ –  Si avvicina l’atteso appuntamento con il 66° Raduno Nazionale Bersaglieri “Piave2018”, che dal 7 al 13 maggio 2018 vedrà le vie e le piazze del territorio invase da migliaia di fanti piumati provenienti da tutta Italia, accompagnati dalle note delle fanfare.

Per coinvolgere la popolazione in questo grande evento, il comitato organizzatore ha deciso di anticipare la maggior parte del programma di massima con gli appuntamenti e le iniziative più significative.

In questi giorni, dunque, è stata inviata alle circa settecento sezioni ANB la seconda circolare informativa di Piave 2018. All’interno, i soci dell’Associazione Bersaglieri troveranno i saluti del presidente del comitato organizzatore Mauro Cattai, e il programma dell’evento (suscettibile di aggiustamenti), oltre alle informazioni per l’ospitalità alberghiera e per il merchandising.

“Piave 2018 sarà una grande opportunità per far conoscere il valore del glorioso Corpo”, spiega il presidente, “sarà occasione

Di rendere partecipi migliaia di studenti del territorio e far loro comprendere gli ideali di Patria per i quali cento anni fa molti Italiani si sono battuti e sacrificati per ottenere un futuro di Pace.

Questo avverrà grazie a una serie di proposte scolastiche, ben otto, che il Comitato Organizzatore ha definito per gli Istituti Comprensivi, mirate per mettere in contatto gli studenti con la Storia, attraverso conferenze, convegni, visite museali guidate, concorsi grafici, pittorici, letterari e multimediali.

Rifacendoci poi al 5° comandamento del Decalogo del nostro fondatore, Alessandro Lamarmora, “Ginnastica di ogni genere sino alla frenesia”, a far da cornice alla settimana di Raduno, sabato 5 e domenica 6 maggio saranno in programma dei grandi eventi sportivi. Il primo sarà una manifestazione podistica in notturna: “IL PERCORSO DEGLI EROI” che si svilupperà su due tracciati di 5 e 10 chilometri, mentre il secondo sarà una gara di mountain bike, divisa tra “MEDIO FONDO DEL PIAVE E DELLA GRANDE GUERRA” su tracciato di 40 chilometri per atleti tesserati, e “ALLA SCOPERTA DELLA PIAVE VECCHIA” aperta a chiunque su percorso di 50 chilometri.

Tutti questi percorsi sono stati studiati per accompagnare i partecipanti lungo i luoghi più significativi bagnati del Piave e sul quale si è aspramente difeso il nostro Territorio.

Ancora di più. L’8-9-10 maggio ci saranno tre importanti serate benefiche nelle quali si svilupperanno tre concerti a teatro tenuti da cori lirici e popolari. Il ricavato andrà a supportare chi quotidianamente offre un sostegno a persone in difficoltà o in situazione di svantaggio”.

Un altro evento unico. Nei cento anni dalla Grande Guerra che sconvolse l’Europa, dove in quattro anni e mezzo morirono 9 milioni di giovani in divisa e altri 7 milioni di civili, si ricorderanno le aspre battaglie che si sono consumate lungo il Fiume Piave. Nel raduno sarà gettato anche un ponte mobile galleggiante militare da parte della 2° Compagnia del Genio Pontieri dell’Esercito Italiano di Piacenza. L’opera, concessa dallo SME, permetterà così un doppio passaggio sul fiume Sacro alla Patria in aggiunta quindi al Ponte della Vittoria.

Non ultimo, sarà il Piave Military Tattoo 2018 “LA MUSICA UNISCE I POPOLI”, grande evento musicale, unico nel suo genere, il primo di queste dimensioni organizzato in Italia. L’invito è stato rivolto ai complessi e bande di alcune Nazioni partecipanti alla Grande Guerra. Queste, unitamente a 100 bersaglieri fanfaristi rappresentativi del “Centenario”, si sfideranno in un coinvolgente spettacolo militare a suon di note musicali. L’evento si terrà sabato pomeriggio 12 maggio presso lo stadio “Zanutto” di San Donà di Piave.

Nell’intermezzo è in via di sviluppo anche uno spettacolo ginnico a cura dell’11°Rgt Bersaglieri.

Sempre per la serata di sabato 12 maggio, invece, sarà organizzata la “NOTTE CREMISI” con esibizione dei complessi presenti in Città lungo le strade, con il gran finale sul Ponte Militare a ranghi compatti, che chiuderà la serata sulle note degli Inni nazionali dei Paesi partecipanti, l’Inno del Piave e quello Europeo.

Nel corso di tutta la settimana invece sarà aperto il Villaggio del Bersagliere, dove numerosi stand enogastronomici delizieranno i palati dei visitatori con i piatti tipici della cucina veneta, e in cui si svolgeranno incontri, proiezioni, e spettacoli.

G.C.