Il presepio vivente e quelli statici in mostra, tra arte e fede

La magia e il fascino della Natività di Gesù nei volti e nelle situazioni reali di un presepio vivente, celebre ormai anche fuori i confini del Veneto.

Sembra di essere davvero a Betlemme in quest’angolo di Maerne, che anche in questa Epifania vivrà il culmine del Natale grazie alle scene e agli allestimenti proposti a due passi dal centro dall’Associazione Presepio vivente.

La manifestazione trae origine dalla tradizione, qui forse radicata più che altrove, di realizzare il presepe in ogni casa, soprattutto dove abitavano bambini. Il presepio in famiglia, realizzato per celebrare l’avvenimento religioso della nascita di Gesù, era soprattutto una grande festa e inevitabilmente la sua impegnativa costruzione dava stimolo alla creatività di grandi e piccini, procurando profonde emozioni e soddisfazioni.

Molti costruttori dell’attuale presepio vivente di Maerne sono proprio i fanciulli di allora, custodi dell’esigenza di recuperare i valori della tradizione e delle comunità che li hanno preceduti.

Quest’anno, dopo le apparizioni di dicembre, il presepio vivente sarà rappresentato in costume oggi, nel giorno dell’Epifania del Signore, dalle ore 14.30 alle 18.30.

Alle 17 è in programma il corteo dei Re Magi e, dopo il loro arrivo al presepio, ci sarà la consueta distribuzione della calza della Befana a tutti i bambini presenti.

L’Epifania però non chiude del tutto le manifestazioni natalizie, che come da tradizione a Maerne culminano con la solidarietà della cosiddetta “Lucciolata”: la passeggiata di beneficenza è in programma domenica alle 17, con partenza dalla chiesa di Olmo e arrivo al presepio vivente. Come sempre benefico lo scopo dell’iniziativa, organizzata dall’Avis: raccogliere fondi a favore della casa “Via di Natale” di Aviano. Ne è legata anche un marcia non competitiva, di 6, 14 e 21 chilometri, aperta anche agli appassionati di Nordic walking e Fit walking. Partenza alle 9 da via Giotto, informazioni al 340.7701327.

E per chi nella suggestione del presepio vuole immergersi fino in fondo, da non perdere anche la mostra dei presepi, allestita fino a domenica in biblioteca a Maerne e nelle vetrine degli ex negozi di piazza IV Novembre e piazza Ilaria Alpi. Presenti splendidi presepi artistici e artigianali, presepi in ceramica di Nove, presepi da collezione, che dal 17 dicembre, giorno dell’inaugurazione, hanno già richiamato oltre 8 mila visitatori. È aperta dalle 15 alle 18.30 nei giorni feriali, anche 10-12 nei festivi e prefestivi e oggi, alle 16, nella sala della biblioteca, è prevista anche la consegna degli attestati ai presepisti partecipanti quest’anno.

Filippo De Gaspari