Progetti a Dolo per la valorizzazione del paese

DOLO. Si sono incontrati ieri sera in sala consiliare i soci dell’Associazione Alzana, fra cui l’ex vicepresidente dell’Ascom Umberto Cogno e l’ex consigliere comunale Giovanni Fattoretto, con il vicesindaco Gianluigi Naletto e l’Assessore per la promozione socioeconomica del territorio Matteo Bellomo.

L’incontro era finalizzato a mettere in tavola idee, proposte, soluzioni per dare più impulso a Dolo, attraverso manifestazioni che possano coinvolgere un po’ tutte le vie del centro.

Cogno ha aperto il dialogo proponendo la chiusura di via Cairoli e via Guolo il sabato pomeriggio nonché il recupero del mercatino dell’antiquariato, da lui ideato, ma ultimamente caduto in disuso.

Proposte accolte con favore dall’Assessore Bellomo che ha caldeggiato per il sabato pomeriggio di partire con una fase sperimentale in tempi brevi , dopo le necessarie verifiche tecniche relative a chiusure di strade e quant’altro.

Quanto al mercatino dell’antiquariato sono state fatte dalle parti varie valutazioni, portando anche l’esempio di quanto si sta cercando di fare in altri Comuni del veneziano, come per esempio a Noale, onde evitare di mettere in campo energie e risorse, senza poi però avere un reale ritorno economico e di immagine.

I discorsi si sono anche soffermati sull’annullamento del Carnevale dei Storti, occasione per Cogno di ricordare come nel 2011 fosse stato lui stesso ad organizzarlo. Dal canto suo l’Assessore ha informato di aver convocato proprio per stamattina la Pro Loco in merito al carnevale più ristretto programmato per il mese prossimo, onde chiarire bene programmi, autorizzazioni, progetti. “Voglio vedere un programma che abbia delle ricadute sul paese – precisa Bellomo – Mi interessa più il sabato che non la domenica, quando gli esercizi commerciali sono chiusi e non c’è ritorno per chi lavora sul territorio. Al momento non è ancora pervenuta alcuna richiesta in Comune per il carnevale, nessuna conferenza di servizi è stata convocata”. E conclude: “Mi piacerebbe avessimo una sorta di confronto periodico per condividere insieme le difficoltà e le proposte. Facciamo una serata assieme con tutte le realtà e progettiamo”.

Molte infatti sono le idee e proposte che Cogno e l’Associazione Alzana hanno già in mente e che possono essere condivise con gli altri commercianti ed associazioni di Dolo.

Il vicesindaco Naletto chiosa ricordando che Dolo si è fatta capofila del progetto del Distretto del Commercio con l’Unione dei Comuni, il quale farà da unico contenitore di tutti i progetti che coinvolgono turismo, commercio, mobilità, decoro, arredo urbano, fino ad arrivare alla sicurezza e alla videosorveglianza. Tutte progettualità che potranno ottenere quindi finanziamenti a livello regionale.

E’ importante perciò lavorare tutti insieme con l’unico obiettivo comune di promuovere e migliorare il capoluogo dolese. Al termine dell’incontro è stato fissato dunque un incontro più allargato per il 27 di questo mese di febbraio.

Sara Zanferrari