“Progetto Sicurezza Comunale” a Dolo

DOLO. Parte il primo luglio il progetto sicurezza sul territorio di Dolo, contributo che l’Amministrazione Comunale intende dare nell’ambito della prevenzione e del monitoraggio in favore del decoro e della sicurezza urbana, a supporto della meritoria attività delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale.

“E’ un progetto sperimentale – spiegano il sindaco Alberto Polo e il vice sindaco con delega al decoro e alla sicurezza urbana Gianluigi Naletto – teso a dare risposte mirate a particolari situazioni, da tempo oggetto di nostre attenzioni e valutazioni. In accordo con l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale vogliamo garantire la serenità e la sicurezza dei nostri concittadini attivando e favorendo ogni iniziativa utile a migliorare la qualità del vivere a Dolo”.

Oltre 20 siti sensibili saranno oggetto di pattugliamento durante la tarda serata e la notte. L’attività consisterà in un servizio di vigilanza notturna, tra le 22 e le 5 del mattino, degli edifici comunali e di siti di pertinenza comunale da parte di un soggetto privato specializzato, operante nel settore.

Il servizio, a cura di Castellano Vigilanza s.r.l. di Venezia, prevede ispezioni finalizzate a segnalare eventuali situazioni anomale e a intervenire in caso di necessità. Guardie particolari giurate in divisa, armate, radiocollegate con la centrale operativa dell’Istituto, dotate di autopattuglia e di cellulare per l’eventuale comunicazione con le Forze dell’Ordine, controlleranno circa  20 ambiti comunali: edifici, cimiteri, impianti sportivi, parchi e aree verdi posti nelle frazioni e nel capoluogo.

L’ispezione consiste nel controllo esterno e, in alcuni casi, interno, del perimetro dell’immobile interessato e delle relative pertinenze, con particolare riguardo all’integrità degli accessi e alla presenza di qualsiasi attività. Il tutto testimoniato da un lettore di rilevamento elettronico collocato presso ciascuno degli immobili e degli spazi pubblici oggetto di vigilanza.

In caso di rilevazioni di anomalie o possibili criticità, la pattuglia provvederà all’immediata segnalazione alle Forze dell’Ordine a all’Amministrazione Comunale. Entro la mattinata successiva la ditta di vigilanza invierà all’Amministrazione un rapporto nel quale saranno dettagliatamente indicate data, ora e sede di intervento e una sintetica e sommaria descrizione delle anomalie rilevate.

Sara Zanferrari