Ragazzina si impicca a Mirano

Un fatto sconvolgente accaduto due giorni fa ha sconvolto il vicinato e più nel dettaglio la popolazione di Mirano, comune in provincia di Venezia
Una ragazzina tredicenne, di nascosto dai genitori, è uscita nel cortile di casa per tentare il suicidio impiccandosi appendendosi ad un albero.
Gli stessi genitori hanno visto in diretta la scena dalla finestra, ed in pochi secondi hanno soccorso la ragazza.
Salvata in extremis dai familiari è stata poi portata al pronto soccorso di Padova con l’elicottero del 118.
Fortunatamente, nonostante le condizioni critiche e la prognosi riservata la tredicenne si è salvata ed è sotto osservazione.
Fortunatamente in quei pochi attimi nei quali il corpo è rimasto appeso non è accaduto il peggio, ma se fosse passato anche solo qualche secondo in più non ci sarebbe stato nulla da fare per la ragazza.
Dopo l’interrogatorio di rito da parte delle forze dell’ordine ai genitori della ragazzina, si sta indagando su cosa possa aver spinto la giovane a tale gesto.
Infatti da parte di lei non era stato lasciato nessun biglietto e non pare avesse lanciato alcun segnale di preoccupazione nei giorni antecedenti al fatto.
Tra le ipotesi avanzate si parla di una delusione sentimentale, qualche problema legato ai voti scolastici o, peggio, cyberbullismo subito attraverso i social network.

Matteo Venturini