Regolazione dei semafori e sicurezza a Stra

STRA. Si è svolta martedì scorso in Comune una riunione tecnica con argomento la regolazione dei semafori e la sicurezza degli attraversamenti pedonali e per velocipedi.

Infatti il prossimo 19 dicembre entrerà in vigore, per quanto riguarda i sistemi Countdown,  il Decreto 27 aprile 2017 G.U. n.140 del 19-6-2017 riguardante le ‘Caratteristiche per l’omologazione e per l’installazione di dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici’. Riportiamo per riferimento gli articoli:

ART. 1 Oggetto e finalità – Sono approvate le norme inerenti le caratteristiche per l’omologazione e per l’installazione di dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici, denominati countdown, di cui all’articolo 60, comma 1, della legge 29 luglio 2010, n.120, che si riportano in allegato al presente decreto di cui fanno parte integrante. Le presenti norme sono dirette a tutti gli enti proprietari di strade di uso pubblico individuate dall’articolo 2 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285, nuovo Codice della strada, e successive modificazioni.

ART. 2 Ambito di applicazione – Le presenti norme si applicano nel caso di installazione di nuovi impianti semaforici, o nel caso della integrale sostituzione di impianti esistenti intesa quale sostituzione delle lanterne e del regolatore semaforico. L’impiego dei dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci, ove previsto dagli enti proprietari di strade, deve essere effettuato in abbinamento con: lanterne semaforiche pedonali e per velocipedi per indicare il tempo residuo negli attraversamenti pedonali e ciclabili; lanterne semaforiche veicolari che regolano sensi unici alternati; lanterne semaforiche veicolari normali che regolano il transito in intersezioni tra strade con una corsia per senso di marcia, senza attraversamenti pedonali e ciclabili. Gli enti proprietari di strade possono impiegare i dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci semaforiche anche in impianti semaforici esistenti con gli abbinamenti di cui al comma 2 e per la regolazione dei sensi unici alternati temporanei istituiti nel caso di cantieri stradali.

ART. 3  Entrata in vigore – Ai sensi dell’articolo 60, comma 2, della legge 29 luglio 2010, n. 120, le disposizioni del presente decreto si applicano decorsi sei mesi dalla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Pertanto, considerando la norma succitata con riferimento al Comune di Stra, si desume che non è possibile installare i countdown nei semafori della piazza , sia perché dotati di Vistared, sia, soprattutto, perché ci troviamo in presenza di attraversamenti pedonali. Potranno invece essere installati su nuovi impianti semaforici esclusivamente pedonali.

I countdown che fossero stati già installati in via sperimentale su impianti semaforici dotati di rilevatori di infrazioni stradali devono perciò essere eliminati, come già provveduto anche a Padova, in quanto la presenza di un countdown non omologato potrebbe consentire agli utenti di contestare l’eventuale sanzione.

“Per quanto riguarda il countdown attualmente presente sul ponte del Torresino – dichiara il sindaco Caterina Cacciavillani –  pur non ‘in regola’ con il decreto ministeriale, potrà rimanere in quanto installato precedentemente alla nuova normativa, ed inoltre in corrispondenza di quell’incrocio non vi sono rilevatori automatici di infrazione. Attenzione però che ci sono comunque le telecamere”.
“Spero di aver chiarito una questione ultimamente dibattuta – conclude Cacciavillani – Nel frattempo si continua a lavorare per rendere, per quanto possibile, un po’ più fluido il traffico di attraversamento e per aumentare la sicurezza dei residenti e dei pedoni”.

Sara Zanferrari