San Donà di Piave, la Polizia Locale sgombera i rifiuti condominio via Calnova

SAN DONA’ di PIAVE. Eseguita, da parte di Veritas con il coordinamento della Polizia Locale, ordinanza del sindaco Andrea Cereser di sgombero della discarica che si era creata attorno al condominio Kennedy di via Calnova, a San Donà di Piave. Le spese, di circa 500 euro, sono state addebitate al condominio. Nell’occasione controllati tutti i residenti dei 32 interni del condominio, avviando procedure di cancellazione anagrafica. «Lo sgombero arriva al termine di una lunga procedura, fatta di accertamenti e segnalazioni da parte della Polizia Locale – spiega il sindaco – Si tratta di una situazione che va avanti ormai da decenni. Non mi illudo che questo intervento sia risolutivo, ma l’Amministrazione Comunale fa tutto quanto è in suo potere per eradicare sacche di scarso decoro».

Le condizioni di sporcizia degli spazi circostanti del condominio erano state denunciate dai cittadini. Liberate dai rifiuti sia l’isola ecologica, di fronte al condominio, come un’area retrostante, di fronte al cortile dei Vigili del Fuoco, dove iniziavano ad accumularsi ingombranti. L’ordinanza, giunta al termine di una serie di avvisi, dava tempo 48 ore per sgomberare le aree. Non essendo avvenuto, si è passati all’esecuzione del provvedimento. «Sono situazioni di non semplice soluzione in quanto si tratta di un’area privata» aggiunge il sindaco.

 Nell’occasione sono stati svolti accertamenti sui residenti. «È stata avviata la procedura di cancellazione anagrafica per una decina di persone che in realtà non abitano più nel condominio – spiega il comandante della Polizia Locale, Marino Finotto – A fronte di una situazione di diffuso disagio, proseguire con accertamenti e ispezioni della Polizia Locale è uno degli strumenti per riaffermare l’esigenza di decoro e legalità».

 Pierluigi Tamburrini