Scuola Giotto al passo con i tempi

Mercoledì 8 marzo la Giunta di Dolo ha deliberato l’approvazione del progetto esecutivo di ristrutturazione strutturale, sismica ed energetica della scuola Giotto.

L’Assessore ai Lavori Pubblici Giorgia Maschera commenta: “sarà così garantita la fattiva realizzazione di un Istituto scolastico sicuro per i ragazzi e le insegnanti, adeguato alla più recente normativa antisismica, anche alla luce dei tragici eventi del centro Italia.
Il progetto a firma del prof. Roberto Scotta, nasce alla fine di un lungo percorso condiviso dall’Assessorato ai Lavori Pubblici con la Dirigenza Scolastica, che si ringrazia sin d’ora per l’attenta disponibilità e per il proficuo apporto”

Il progetto prevede, per un totale di 876.167 euro:

– adeguamento delle strutture dal punto di vista sismico;
– isolamento del tetto;
– cappotto esterno;
– realizzazione impianto per il corretto ricambio d’aria;
– sostituzione di tutti i serramenti esterni con nuovi serramenti dotati di vetro camera e veneziane interne;
– sostituzione di tutti i convettori;
– abbattimento barriere architettoniche e riorganizzazione spazio mensa, con apposizione di pannelli fono assorbenti;
– sostituzione delle porte interne;
– pavimento antiscivolo nei servizi igienici;
– riqualificazione eree esterne con ripavimentazione e installazione di frangisole al fine di utilizzare gli spazi esterni.

Continua l’Assessore Maschera: “nel contempo alla luce delle significative soluzioni progettuali adottate, sin d’ora l’Amministrazione che ha sempre sostenuto la necessità di garantire le condizioni migliori per lo svolgimento del servizio mensa, sta già valutando soluzioni tecniche ed economiche volte ad ampliare l’attuale locale destinato alla refezione, ricavando al piano primo della scuola un nuovo capace ambiente per l’attività didattica e laboratoriale.
Questa scelta progettuale garantirebbe un risparmio di circa 1 milione di euro rispetto al progetto ‘mensa Giotto’ approvato nel 2010 e il cui iter era iniziato nel 2007”.

La realizzazione della ristrutturazione è finanziata interamente con fondi comunali.
La complessità dei lavori impone che gli stessi siano svolti durante la pausa estiva, a scuole chiuse.

Aggiunge l’Assessore Maschera: l’auspicio dell’Amministrazione è che la Città Metropolitana, che svolge il ruolo di stazione appaltante, riesca ad assegnare in tempo i lavori previsti dal progetto di ristrutturazione. Sei tempi burocratici non dovessero consentirlo, la messa in sicurezza e l’ampliamento della mensa, saranno realizzati contestualmente nell’estate 2018.

Conclude il Sindaco Alberto Polo: “questo nostro impegno dimostra ancora una volta quanto per noi siano prioritarie la scuola e la sicurezza.
Stiamo lavorando in questa direzione con grande determinazione recuperando anni di immobilismo e disattenzione. Proprio per questo non accettiamo che la politica strumentalizzi nelle sue modalità più becere, la buona fede dei genitori”.

Lino Perini