Sindaci della Riviera al Ministero dell’Ambiente

RIVIERA DEL BRENTA. I Sindaci della Riviera del Brenta si sono recati a Roma al ministero dell’Ambiente per fare il punto della situazione sull’elettrodotto aereo Dolo-Camin.
Il gruppo composto dai primi cittadini Marco Dori di Mira, Alberto Polo di Dolo, Caterina Cacciavillani di Stra e Andrea Danieletto di Vigonovo, oltre che dal vicesindaco di Saonara,  Elisabetta Maso, e dall’assessore Augusta Sasso di Fossò, ha incontrato il Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani.
A lei, e ai tecnici del dicastero, i sindaci, assistiti dai propri consulenti, l’ingegnere Giovanni Campeol e l’architetto Ariano Mantuano, hanno presentato le osservazioni al progetto di Terna. “Un incontro positivo. Su questo progetto – spiegano i sindaci – è necessario agire su due piani, quello tecnico e quello politico, come rimarcato anche dal sottosegretario Degani”.

Per il primo aspetto, i Comuni hanno chiesto un incontro con la commissione nazionale, mentre sul piano politico la richiesta è quella di attivare al più presto un tavolo di confronto tra enti locali e parlamentari veneti, dove un posto significativo dovrà essere occupato dalla Regione Veneto.
“Al sottosegretario Degani – dichiarano i rappresentanti dei Comuni – abbiamo ribadito la nostra posizione. Rimaniamo favorevoli alla razionalizzazione della rete elettrica, ma solo con interramento dell’elettrodotto, in modo da tutelare la salute e il patrimonio storico e artistico del territorio. Per questo ci attiveremo per convocare un tavolo politico unitario, dove inviteremo tutti i parlamentari veneti, Regione, Città Metropolitana di Venezia, Provincia di Padova, i Comuni della Riviera del Brenta e il Comune di Venezia, Padova e i comuni padovani interessati”.

Sara Zanferrari