Il sindaco di Campolongo chiede maggiore sicurezza sulle strade

Zampieri: “maggiore sicurezza in via Trentino, la Città Metropolitana intervenga”.

CAMPOLONGO MAGGIORE. La richiesta è stata ribadita con forza dal Sindaco alla città Metropolitana dopo l’ultimo grave incidente: non ha perso tempo Andrea Zampieri e, presa carta e penna, ha inviato una ulteriore missiva urgente alla Città Metropolitana di Venezia chiedendo la messa in sicurezza di Via Trentino a seguito del recente grave incidente verificatosi in via Trentino, nella frazione di Liettoli.

Nella mattinata di martedì 13 febbraio un autobus di linea ACTV sbandando ha urtato contro un grosso palo della segnaletica stradale distruggendo l’autobus, demolendo completamente la segnaletica, provocando due feriti tra i passeggeri, oltre allo stesso autista.

Solo per una fortunata coincidenza il pullman non era carico di studenti diretti alle scuole superiori dolesi, a casa per le vacanze di carnevale, altrimenti potevano esserci esiti molto più drammatici.

“Alla luce di questo ulteriore episodio – dichiara il Sindaco Zampieri – sono, con forza e con determinazione, a chiedere alla Città Metropolitana di Venezia, ente competente per questa strada, come da progetto di fattibilità tecnico-economica presentato lo scorso anno, la messa in sicurezza di Via Trentino, con la realizzazione di una pista ciclabile per mettere in sicurezza ciclisti e pedoni e nello stesso tempo allargare la strada, ora non particolarmente ampia e delimitata da alberi ad alto fusto e fossature laterali.”

“Come Amministrazione – conclude il Sindaco – stiamo percorrendo tutte le strade possibili per sollecitare chi di competenza ad intervenire oltre che trovare finanziamenti per poter fare l’intervento; il nostro bilancio comunale infatti non ci permette di ipotizzare in proprio un intervento così importante. La Città Metropolitana non può restare insensibile alle nostre richieste, non possiamo aspettare ci scappi il morto per poi intervenire tardivamente”.

Sara Zanferrari