Sperimentando 2017: alla scoperta del Cosmo

È stata inaugurata venerdì scorso, nella Cattedrale ex Macello di via Cornaro a Padova, la XVI° edizione della mostra scientifica interattiva Sperimentando. Alla scoperta del Cosmo è il tema di quest’anno. Con la recente scoperta delle onde gravitazionali, infatti, si sono aperte nuove prospettive sulla conoscenza del cosmo.
Così Sperimentando ha deciso di dedicare questa nuova edizione a un’esplorazione del nostro universo, così come lo conosciamo oggi, ma anche alle ricerche avviate per fare luce su molti aspetti ancora misteriosi, come la natura della materia oscura, che dovrebbe costituire circa un quarto del nostro universo.
La manifestazione è promossa dal Comune di Padova, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), dall’Università degli Studi Padova, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’Associazione per l’Insegnamento della Fisica e dalla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, in collaborazione con alcuni Istituti Superiori padovani, e con il patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Padova e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).
Imparare divertendosi è il motto della mostra che propone percorsi espositivi adatti a pubblici di tutte le età e formazione. Le sezioni in cui si sviluppa il percorso espositivo raccontano la rappresentazione dell’universo, dall’antichità fino ad arrivare all’immagine attuale, il Sistema Solare con i moti dei suoi pianeti, la varietà di stelle e la loro evoluzione, le galassie e le nebulose all’origine degli elementi chimici, da quelli più semplici a quelli che compongono le molecole complesse alla base della vita. Si narra, poi, delle condizioni di vita in ambienti estremi, come possibili mondi alieni, delle atmosfere dei pianeti e degli strumenti che permettono di studiarle, come robot e droni con cui esploriamo anche mondi lontani. I visitatori, accompagnati da guide esperte, potranno familiarizzare con i fenomeni scientifici, facendo esperienza in modo diretto grazie agli oltre 200 esperimenti presenti in mostra.
A Sperimentando gli studenti sono protagonisti: sono, infatti, esposti i lavori realizzati nell’ambito dei due concorsi dedicati alle scuole: Sperimenta anche tu e l’Arte sperimenta con la Scienza. Quest’anno sono così in mostra 43 esperimenti e 137 progetti grafici realizzati dagli studenti. La premiazione dei migliori lavori dei due concorsi si terrà martedì 16 maggio alle ore 16 nell’aula magna del complesso Vallisneri, in via Ugo Bassi 58, a Padova.
Ci saranno poi i laboratori: Scopriamoci scienziati, indirizzati a studenti di tutte le età, dalle scuole primarie agli istituti superiori, I colori delle stelle e Luci e colori, dedicati all’ottica, Galileo e il moto dei corpi e Lontani da casa, dedicati al moto. Il programma è, inoltre, arricchito da conferenze nelle scuole, visite ai Laboratori Nazionali di Legnaro dell’INFN e all’Osservatorio della Specola, da spettacoli al Planetario, e dal gioco scientifico La Tombola dell’Universo. Infine, ma non ultimo, uno spazio sarà dedicato alla ricerca scientifica e alla presentazione di progetti ed esperimenti. Gli Istituti scientifici promotori dell’iniziativa hanno, infatti, curato la presentazione di alcune delle loro ricerche di punta.

Matteo Venturini