Treviso is Open

Il capoluogo della Marca ha il suo nuovo brand

La città di Treviso ha il suo brand. I vincitori del concorso lanciato dall’amministrazione comunale per la realizzazione della progettazione grafica del marchio/logotipo e del relativo payoff per la promozione della Città di Treviso sono Ferena Lenzi e Paolo Celotto. Treviso is open è la loro proposta. Un sistema di simboli nati dall’unione del cerchio con gli altri elementi figurativi da cui si possono ottenere molteplici figure rappresentative delle qualità della città.
Il cerchio; la porta; il merlo; la goccia; il dipinto murale: le icone sono un sistema comunicativo coerente e riconoscibile, capace di valorizzare in modo univoco le qualità della città. Un sistema di simboli variabile che può essere adattato ai vari usi della comunicazione. Dall’unione della figura del cerchio con gli altri elementi figurativi si possono ottenere molteplici figure rappresentative di altre qualità della città.
I vincitori hanno tradotto il concetto di apertura scegliendo la parola inglese Open per offrire un’immediata possibilità di decodificazione del messaggio che si vuole far passare. Considerando che la parola Treviso contiene la 3a persona singolare del verbo essere (is=è) e la lettera finale o coincide con l’iniziale della parola open, hanno di fatto fuso il nome della città con la sua qualità più pregnante. Treviso is open, Treviso è aperta all’arte, al buon cibo, ai viaggiatori, agli investimenti, all’innovazione, allo sport, all’ambiente, alla storia e alla bellezza. L’identità collettiva trevigiana è pertanto associabile ai valori di elasticità, duttilità, abilità, umanità, rapidità, generosità, lungimiranza.

“Non cercavamo solo un segno grafico o un marchio – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – Treviso is open ora diventerà il simbolo della comunicazione del Comune di Treviso che per primo lo adotterà. Poi cercheremo di estenderlo a tutti i soggetti, le forze vive e produttive della città. Ci auguriamo che il risultato sia un messaggio forte e identitario non solo dell’amministrazione comunale ma dell’intera città e della sua comunità. Treviso is open ci ricorda, con una sintesi grafica, che la nostra è una città aperta alla cultura, all’innovazione, al cambiamento, aperta all’ascolto e alle istanze di tutti” .

Lanciato lo scorso novembre, dal Comune di Treviso con la partnership di Cassa di Risparmio del Veneto, il bando di concorso nazionale per il brand cittadino ha riscosso grande successo: sono state infatti 107 le proposte provenienti da tutta Italia arrivate a Ca’ Sugana. Cinque i componenti della commissione, tutti professionisti noti nel campo della comunicazione, design e marketing che hanno stabilito, con il loro giudizio, il vincitore: Renzo di Renzo, nato e residente a Treviso, esperto in design e comunicazione, Emanuela Bonini Lessing, esperta in design della comunicazione visiva e multimodale, Marina Geromel espreta in marketing; Pete Kercher esperto in social design e Giorgio De Magistris, esperto in comunicazione.

Ai due progettisti è stato offerto un premio in denaro del valore di 8mila euro messi a disposizione dallo sponsor, la Cassa di Risparmio del Veneto.

Matteo Venturini