Un Codice Etico per il Nuovo Mercato dell’Usato e dell’Autoriparazione

Si è svolta ieri la prima iniziativa della FEDERAUTOMOTIVE a livello regionale. Una cospicua partecipazione degli operatori del settore ha sostenuto l’avvio dell’attività di questa nuova Associazione molto particolare.

La Presidente Emanuela Barbiero ha illustrato le finalità aprendo la Tavola rotonda. «Abbiamo coinvolto una selezione di oltre 60 professionisti operanti sul territorio (Concessionari, Carrozzieri, Gommisti, Autoriparatori e Salonisti sia del Nuovo che dell’Usato) che hanno deciso di sposare il Codice Etico ed intendono assicurare – attraverso la piattaforma di Certificazione della Qualità nei processi – la più avanzata Tutela dell’utente consumatore. Manca la consapevolezza di come una riparazione male eseguita possa incidere sulla sicurezza di chi si mette alla guida e del rischio che ciò può comportare anche per altri utenti della strada».

FEDERAUTOMOTIVE è la prima associazione che raggruppa tutti gli attori della filiera. «Gli Autoriparatori sono una categoria bistrattata – conclude Barbiero – dai consumatori da un lato e dalle assicurazioni dall’altro. È una situazione paradossale che ci vede (come eccellenza mondiale) investire sull’area vendita e non sull’aftermarket (post-vendita e manutenzione). Pertanto la nostra finalità è di supportare la riconversione sostenibile delle imprese responsabili non solo in ambito ambientale (ad es. l’auto elettrica) ma anche nell’ottica del tempo e quindi della durata del business aziendale. Ciò richiede una crescita formativa, un’inclusione sociale per diventare un traino fondamentale per la ripresa economica del Veneto».

Alla presidente ha fatto eco l’On. Sara Moretto, membro della VI Commissione (Finanze) in Camera dei Deputati, che ha illustrato le proposte di  nuovi interventi legislativi miranti ad introdurre il Certificato di conformità obbligatorio e nuovi strumenti di Garanzia «Dopo la battaglia sul principio di scelta dell’Autoriparatore, prima in occasione del Decreto “Destinazione Italia” e durante la discussione del disegno di legge sulla Concorrenza – ha sottolineato l’On. – è ora necessario partire con un nuovo percorso di approfondimento sul fronte delle Autoriparazioni riaffermando con forza e atti normativi il principio che lega la qualità della riparazione alla sicurezza stradale. Deve iniziare una nuova fase di discussione nel Paese tra istituzioni, imprese e consumatori per arrivare a un nuovo quadro normativo che sostenga l’evoluzione del settore. In questo percorso il contributo delle Reti e delle Community professionali sarà fondamentale».

Proprio Alfredo Bellucci, leader della Community “Non mi prendere per il Chilometro” che si batte per contrastare le truffe dei chilometri truccati nelle compravendite di auto usate e conta ormai oltre 200.000 follower, insieme al Coordinatore Veneto dell’Unione Consumatori  Antonio Tognoni, hanno illustrato come la norma UNC DOC 01 (recentemente introdotta) rappresenti una scelta strategica per il rilancio del mercato dell’usato in Italia.

Interpellato telefonicamente sull’avvenimento, il Direttore generale di Casartigiani Padova e Polesine Maurizio Ebano si è dichiarato alquanto soddisfatto dell’iniziativa. «Questo incontro rappresenta un importante passo per il futuro delle officine meccaniche, gommisti, elettrauto che devono iniziare a confrontarsi e strutturarsi con le nuove tecnologie per stare al passo dei tempi e non perdere, dunque, terreno nella fetta di mercato che occupano nei confronti di imprese più strutturate o colossi industriali. Casartigiani è a loro disposizione sia per ogni pratico consiglio sia per la formazione attraverso corsi “ad hoc” soprattutto per le micro e piccole imprese del settore». Moderatore del meeting è stato il giornalista Mauro Gentile, esperto Automotive e Coordinatore di EuroGiornalisti, network professionale di comunicazione.  FEDERAUTOMOTIVE conta di completare in poche settimane la sua campagna associativa regionale per il 2018, in vista del primo Convegno Nazionale (aperto anche al pubblico e non solo agli addetti ai lavori) che si svolgerà Sabato 27 Gennaio 2018  a Treviso.

N.s.