Veneto

L’Amministrazione di Mira replica alle Iene.

Riceviamo e pubblichiamo:

“In merito alle informazioni veicolate da una trasmissione televisiva sulla vicenda che coinvolge un agente in organico alla Polizia locale, l’Amministrazione comunale di Mira, come ha già dichiarato più volte, ribadisce di aver fatto tutto quanto in suo potere sulla base degli elementi finora a sua disposizione.

Conferma di essere, come sempre, disponibile a ricevere segnalazioni dalla cittadinanza: nulla ad oggi è pervenuto rispetto a quanto già conosciuto. Smentisce che il comandante della Polizia locale Mauro Rizzi sia stato sospeso: il comandante è in ferie, come capita periodicamente a ogni dipendente, tanto più che aveva un arretrato di ben tre anni di ferie maturate da smaltire; la riorganizzazione del Comando non è a oggi all’ordine del giorno.

Rammenta che l’attività di contrasto del mercato internazionale delle sostanze stupefacenti è un’attività di polizia giudiziaria su cui il Comune non ha competenza. Ricorda altresì che l’eventuale responsabilità personale non può essere assunta a pretesto per fare di tutta un’erba un fascio gettando discredito su un intero Corpo di Polizia locale e il suo lavoro, che ha sempre portato a ottimi risultati, riconosciuti, a conferma della professionalità e della dedizione di chi vi opera.

Ribadisce, infine, come già comunicato più volte, che nel caso in cui gli organi competenti, con i tempi necessari, accertino delle responsabilità nelle sedi deputate (che non sono certo i social network, dove si leggono affermazioni ingiuriose e diffamatorie di cui qualcuno sarà chiamato a rispondere), agirà di conseguenza.

L’amministrazione comunale di Mira

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

7 Commenti

  1. Certo, ottima risposta.
    Non è ancora finita qui.. Solo io ho raccolto 13 registrazioni per un totale di 75 minuti che lascio a voi definire il coretto operato.
    Ma questo avverrà nelle sedi competenti..

      1. Io andrei avanti anche sulla faccenda del lungo periodo di ferie per il comandante. Dal video delle Iene si capisce che non vuole “sbottonarsi”, e che sapeva della situazione. Io gliele avrei annullate tutte le ferie, e l’avrei messo a fare 30% di straordinario non retribuito per almeno 4 anni di fila. Ma non mi stupirei, invece, se venisse accolto al ritorno dalle “ferie” con una promozione ad un comando di notevole prestigio come in una grossa città.

        1. Boh, adesso è riapparso, con la dicitura in attesa di moderazione. Se lo pubblicate, quello sulle “ferie del comandante”, eliminate pure quello successivo ed anche questo che quindi non servono più. E’ che quando ho aperto questa pagina non c’era il commento inserito ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close