Veneto

Motoraduno sulle rive del lago di Santa Croce

Domenica 7 aprile si è assistito ad una vera e propria invasione dell’Alpago, località Farra, dove è avvenuta l’annuale benedizione dei bikers (34° edizione) in vista della bella stagione in arrivo. Più di cinquemila i centauri che si sono riuniti a Feltre, sede dell’associazione organizzatrice dell’evento, e che poi si sono spostati in un lungo corteo presso la spiaggia del lago di Santa Croce.

I PARTECIPANTI

bikers

Bikers da tutto il Triveneto e non solo si sono riuniti in questa manifestazione che è diventata un must per gli appassionati delle due ruote. Grande lavoro del Moto Club Feltre, ormai uno dei club più importanti nello scenario veneto. L’associazione ha organizzato nelle giornate di venerdì e sabato altri eventi collegati. Musica dal vivo, cibo, bevande hanno intrattenuto bikers e simpatizzanti e hanno fatto da preambolo per l’evento di domenica.

L’EVENTO DEI BIKERS

bikers

Il presidente Daniele Gorza dimostra molta soddisfazione nella riuscita dell’evento con i motociclisti che riunitisi al palaghiaccio di Feltre hanno creato un lungo corteo fino alle rive del lago dove ad attenderli c’era il vescovo emerito Giuseppe Andrich affiancato da don Lorenzo Sperti. La benedizione è avvenuta su un palco preparato ed allestito dalla Pro Loco del posto e sono stati coinvolti poi anche dei furgoncini da street food per allietare i manifestanti.

L’INIZIATIVA

Alla fine della manifestazione è seguita una bella operazione per pubblicizzare le varie attività toccate durante questo tour. Si è trattata di una bella trovata per dare visibilità a locali, negozi, che possono guadagnare da un turismo così. L’organizzazione ha rilasciato un volantino contenente una mappa con una serie di locali convenzionati per accogliere i bikers. Come ha spiegato lo stesso Gorza, “non è mai semplice per un gruppo di motociclisti che si muove insieme, o per un piccolo raduno che così spesso vediamo viaggiare sulla nostre strade, trovare un luogo adatto che possa ospitare e servire tutti”.

LO SCOPO

bikers

Quest’iniziativa mira a migliorare l’organizzazione in questo senso, facilitando il compito di ristoratori e ospiti. «Per questo abbiamo coinvolto i soci del consorzio Alpago e abbiamo già raggiunto una buona adesione. Tuttavia speriamo di poter raccogliere altri aderenti per  poter offrire più soluzioni ai motociclisti, che devono essere coccolati dal territorio. È un’occasione molto importante per tutto l’Alpago di mettersi in mostra e dimostrare le proprie capacità ricettive anche in occasione di un’evento così grande».

…IN SICUREZZA

bikers

Durante la giornata sono stati presenti anche alcuni stand di concessionarie di moto a dimostrazione di come l’evento abbia ormai raggiunto veramente un livello di interesse considerevole nel Veneto. Un’evento che è risultato all’altezza di una passione, quelle per le due ruote, che attira sempre più interesse. E anche per questo motivo il tema della sicurezza acquista ancora più importanza. Erano presenti le forze dell’ordine che hanno scortato il corteo con le moto d’ordinanza permettendo il passaggio nei punti più trafficati e critici del percorso da Feltre al lago di Santa Croce. Grande entusiasmo quindi per un evento che speriamo accompagnerà in sicurezza i centauri nei futuri viaggi.

Massimiliano D’Alpaos

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close