Veneto

Brugnaro annuncia un’inversione di tendenza durante la conferenza di fine anno

Venezia – Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro ha aperto, ieri mattina, al Municipio di Mestre, la tradizionale conferenza stampa di fine anno. “Abbiamo avviato il percorso per invertire la tendenza  perché stiamo mettendo a frutto il lavoro di efficientamento eseguito sulla macchina comunale. Ora si tratta di sviluppare un’operazione culturale per spiegare ai cittadini quanto sia importante il bilancio comunale. Con i fatti dimostriamo che siamo riusciti ad alleggerire i costi tanto da trovare le risorse necessarie per diminuire il debito e fare investimenti. Solo chi risparmia può poi aiutare gli altri sostenendo progetti e servizi, e noi l’abbiamo fatto nonostante il lascito che avevamo ricevuto. Dobbiamo credere nel lavoro e nel rilancio della Città, in un clima di sostenibilità economica, sociale, ambientale. Venezia ha ripreso a camminare e continuerà a farlo anche grazie alla vivacità del mondo associativo, che abbiamo sempre sostenuto in modo trasversale.

A dimostrazione di tutto ciò voglio ricordare alcuni importanti riconoscimenti che abbiamo ricevuto: la nostra Città ha il primato, tra quelle con più di 200mila abitanti, per la raccolta differenziata, ma è anche prima in Italia per utilizzo dei trasporti pubblici in relazione al numero di abitanti e per attività social con 6.600 tweet sul profilo ufficiale del Comune. Inoltre la Città metropolitana è la migliore per interventi col più veloce stato di avanzamento e attuazione in Italia; Venezia è, poi, in seconda posizione in Italia per minore disoccupazione giovanile tra i 15 e i 29 anni dopo Bolzano e, dopo Bologna, in fatto di sostenibilità ambientale. E, infine, abbiamo ricevuto il premio Anci Sicurezza Urbana 2018 nella sezione ‘Miglior operazione’ di Polizia Locale con oltre 1 chilo e mezzo di eroina sequestrato. Per il decimo anno consecutivo, poi, le spiagge del Lido hanno ricevuto la Bandiera Blu. Per tutti questi importanti riconoscimenti voglio ringraziare tutte le società partecipate, tutti i dipendenti e tutti i cittadini. Venezia è la più bella città del mondo e i suoi abitanti devono esserne orgogliosi”.

La parola è passata poi alla vicesindaco e assessore alle Politiche della residenza, Luciana Colle: “In questi anni abbiamo investito circa 12 milioni di euro sulla residenzialità – ha precisato – e voglio ricordare l’ultimo investimento di 7 milioni e 200 mila euro per favorire il ripopolamento della città insulare andando a ristrutturare 168 appartamenti pubblici per poi rimetterli a disposizione dei cittadini. Il nostro auspicio è ora che anche i privati seguano il nostro esempio. Gli ultimi bandi che abbiamo lanciato, rivolti a under 30 e a giovani coppie, si concentrano su ragazzi che vogliano venire a studiare a Venezia per poi rimanerci. A gennaio saranno assegnati gli alloggi in Campo dei Sassi – Altobello ad anziani che saranno assistiti, ed è la prima volta che accade, dalle badanti di condominio. Infine, con l’insediamento del nuovo CdA di Ater, speriamo di poter continuare a lavorare con una buona intesa e in sinergia per poter ottimizzare al meglio il lavoro per la residenzialità”.

E’ seguito l’intervento dell’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini: “Il mio è un assessorato molto vasto – ha esordito – ma volutamente comincio dai senza dimora, ai quali vogliamo sì offrire una coperta e un pasto caldo, ma allo stesso tempo garantire una valida alternativa alla strada. Ci sono poi i nostri servizi di supporto agli adolescenti e ai giovani per affrontare il problema delle droghe e della prevenzione. A favore di anziani allettati non autosufficienti e disabili abbiamo stanziato 200mila euro in più a bilancio. Un altro punto di cui siamo orgogliosi è di avere riportato in utile l’intero sistema delle Ipab attraverso razionalizzazioni, fusioni, investimenti oculati: si tratta di quasi mille posti letto. Sul sistema bibliotecario, invece, voglio ricordare la nostra grande riforma gestionale, con nuove aperture, mezzo milione di libri sugli scaffali e oltre più di mille eventi realizzati. Solo alla Vez Junior 16mila bambini hanno preso in prestito libri, e ciò non può che soddisfarci. Non posso poi tralasciare via Piave, rinata quest’estate con il cinema all’aperto e tanti appuntamenti, e il nostro regolamento sulle sale slot che sta facendo scuola in Italia”.

L’assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, ha concentrato l’attenzione sullo sforzo dell’Amministrazione in fatto di progettazione e manutenzione del territorio: “Abbiamo approvato tra questa settimana e quella precedente lavori per oltre 17 milioni di euro partendo innanzitutto da priorità come la sicurezza. Tutti gli edifici scolastici hanno ora il Certificato di prevenzione incendi, un motivo d’orgoglio per questa Amministrazione. In più abbiamo collocato telecamere di sorveglianza negli asili nido e abbiamo investito più di 3 milioni di euro nella manutenzione dei plessi. In più, in terraferma, stiamo per chiudere la partita dell’idrovora di via Torino, fondamentale per la sicurezza idrogeologica del territorio. In laguna, inoltre, dopo moltissimi anni sono stati investiti 5 milioni di euro per la rete antincendio in area marciana e in Giunta abbiamo approvato il progetto definitivo per il rifacimento completo del mercato di via Fapanni a Mestre per un totale di 2,9 milioni di euro”.

In tema di sicurezza è intervenuto l’assessore alla Polizia Locale, Giorgio D’Este, precisando che, da parte dell’Amministrazione comunale, c’è un’attenzione particolare per questo aspetto: “Abbiamo avuto la forza di portare sicurezza sulle nostre strade – ha ribadito – investendo anche sulle strumentazioni utili a raggiungere l’obiettivo come l’acquisto di 13 nuove auto di servizio per i vigili. Lo scorso 11 luglio, in coordinamento con la Questura, si è conclusa un’importante operazione anticrimine in via Monte San Michele a Mestre. Giusto pochi giorni fa ho incontrato i cittadini per gli auguri natalizi e i residenti del quartiere Piave mi hanno raccontato di avere la sensazione di vivere in un altro mondo. Infine, l’apertura del nuovo comando generale della Polizia Locale al Tronchetto, sarà un ulteriore pezzo fondamentale del puzzle”.

Le conclusioni sono state affidate all’assessore al Bilancio, Michele Zuin: “Riassumerei il 2018 dicendo che abbiamo garantito i servizi portando il bilancio in pareggio – ha affermato – Tre gli indicatori: partivamo da un disavanzo in parte corrente di 52 milioni di euro, l’abbiamo ridotto di 18 milioni in 3 anni. Liquidità: da un deficit di cassa di 100 milioni, nel 2018 siamo arrivati a +40 milioni di euro di cassa libera. Debito: siamo passati da 799 a 740 milioni. Sul Casinò abbiamo aspettato fine anno per capire a che punto siamo, registrando un +6,5 milioni di euro sul 2017, +2 milioni sul 2016. Si tratta di 2 anni in utile efficientando e senza riduzioni di personale. Nel 2019 tra i fiori all’occhiello ci sarà il Salone nautico, che porterà sviluppo in un settore strategico per tutta la città. Essere riusciti a finanziare questo evento è per noi una grossa soddisfazione”.

A.V.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close