Veneto

Risciò: via libera

Risciò: festeggiano i noleggiatori di Jesolo. Il Tar concede infatti la sospensiva.

I noleggiatori si aggiudicano il primo round dopo mesi di tensioni. L’ordinanza del Comune vietava la circolazione sulla ciclabile nelle ore serali della pedonalizzazione.

Il ricorso al Tar è stato ritenuto fondato. L’ordinanza sacrifica in sostanza i diritti dei noleggiatori. E non ha i requisiti che sembrano tutelare la sicurezza della circolazione in generale. I noleggiatori si sono rivolti all’avvocato Pierpaolo Alegiani che ha depositato il ricorso e ottenuto la sospensiva. Ora potrebbe esserci un secondo ricorso contro il regolamento in materia.

La Lega con Alberto Carli parla di sconfitta della linea Zoggia-Perazzolo.

“Siamo favorevoli alla sicurezza sulla pista ciclabile, “commenta, “ma non a tempi e modi, ci chiediamo chi pagherà le spese del provvedimento inefficace”.

Risciò in marcia

Jesolo Bene Comune ritiene che il Comune abbia sbagliato nella programmazione.

La sospensiva del Tar riguarda l’ordinanza che ha istituito il divieto di circolazione lungo la pista ciclabile in via Bafile, Trentin, Foscolo, Verdi e dei Mille.

Risciò: l’opinione del sindaco

“Rispetto per una decisione espressa dai giudici sull’ordinanza”, ha risposto il sindaco, Valerio Zoggia, “che non riguarda invece il regolamento comunale per l’attività di noleggio dei veicoli senza conducente. È importante ricordare che, alla base del provvedimento, c’era la tutela della sicurezza di centinaia di migliaia di persone. Che durante l’estate passeggian in massa lungo l’ isola pedonale, alla luce dei diversi incidenti per pedoni e ciclisti urtati e feriti dai risciò. Obiettivo di una maggiore sicurezza che era stato peraltro fortemente auspicato da turisti, operatori e cittadini verso i quali ci siamo impegnati a dare una risposta”. Adesso però le tensioni e scontri dovranno risolversi nelle aule di tribunale, ammesso che la prossima estate non sorgano nuovi disagi e problemi di sicurezza sulla pista ciclabile.

Insomma, il primo round è vinto e i noleggiatori, al momento, possono esultare.

Giovanni Cagnassi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close