Padovano

Chiude la storica pescheria Cencio

Un altro pezzo di storia che se ne va dalla città…La storica Pescheria Cencio, presente in Piazza della Frutta a Padova chiude. Causa: l’affitto troppo alto.

La storia dei Cencio

Dopo 32 anni di attività, la pescheria non riesce più a sostenere le spese ogni anno sempre più alte. A peggiorare la situazione è stata anche la meno affluenza delle persone che preferiscono sostare più sotto il Salone e il centro.

Ultimo giorno

Il 29 luglio è stato l’ultimo giorno di apertura dopodichè la storica insegna levata per sempre e le luci spente su uno dei simboli della città. La pescheria, conosciuta per l’ottima qualità della merce e la simpatia dei proprietari, è l’ennesima vittima della politica dispendiosa e costosa del lavoro che siamo costretti a subire.

La politica del lavoro

Una politica che danneggia le piccole e medie imprese, che toglie ossigeno alle piccole attività commerciali. 3.500 euro d’affitto sono troppi per un negozio di 15 metri quadrati, le spese troppo alte, l’affluenza poca ed è normale che i commercianti preferiscano chiudere piuttosto che indebitarsi fino al collo e vivere di stenti…

Il silenzio del Comune su Cencio

Speravamo in un intervento del comune, speravamo che il proprietario dello stabile abbassasse l’affitto, speravamo che qualcuno intervenisse per cercare di risolvere la situazione. In tanti speravano. Perchè quando chiude un’attività storica muore anche una parte della città ma nessuno si è fatto avanti, nemmeno per chiedere un tavolo di conciliazione. E certamente non è momento buono per chiedere alle banche prestiti o fidi. Non si può dare una risposta certa a questa domanda. Rimangono solo le serrande abbassate.

Non c’è stato nulla da fare, oppure non si è voluto fare nulla…

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close