Veneto

San Donà: il tributo a Moira Orfei a San Donà, sua città d’adozione

Una mostra dedicata alla Regina del Circo e una serata a teatro in pieno stile circense.

L’omaggio

Domenica 10 febbraio al Teatro Metropolitano Astra di San Donà di Piave è andato in scena uno spettacolo magico, nell’ambito del Festival Open Circus dedicato alla grande diva. “Una Notte per Moira” è stata una serata evento per conoscere da vicino il fenomeno Moira Orfei, con un premio a Brigitta Boccoli. Sul palco, artisti internazionali, musica dal vivo, video e filmati inediti, foto.

Il Festival Open Circus è entrato nel vivo con un originale spettacolo di teatro-circo dedicato a Moira

“Una Notte per Moira è stata una festa del circo e di una delle sue più importanti protagoniste”, racconta Alessandro Serena, Professore di storia del circo all’Università degli Studi di Milano e direttore del Festival, “per gli spettatori, un viaggio affascinante e coinvolgente, lungo la straordinaria vita di Moira, tra pista, set cinematografici, studi televisivi e vita privata”.

Lo svolgimento

All’apertura del sipario, il pubblico è stato catapultato nel tempo all’interno del camerino di Moira, con la metamorfosi da moglie e madre a Diva dello spettacolo. Nel corso dello show anche la storia di foto della mostra allestita da Open Circus a San Donà (visitabile fino al 3 marzo), come il celebre scatto “Gli italiani si voltano” di Mario De Biasi, esposto al MoMa di New York e quello che ritrae la diva intenta a leggere una missiva inviatale dal carcere dal noto conduttore tv Enzo Tortora. Attraverso la proiezione di frammenti tratti dai molti film nei quali Moira ha recitato è stata evidenziata la sua poliedricità che l’ha portata a lavorare al fianco di star del cinema come Marcello Mastroianni e Walter Chiari, diretta da registi del calibro di Mario Monicelli e Dino Risi. Saranno proposti anche filmati d’archivio inediti e spezzoni di Moira Orfei.

Lo spettacolo

“Largo spazio alle performance dal vivo”, ha commentato Serena “si sono alternati sul palco gli acrobati kenyani Black Blues Brothers e i Dekru, maestri ucraini del teatro fisico moderno. Entrambe le compagnie porteranno in scena il loro spettacolo durante il Festival (rispettivamente il 24 febbraio e il 3 marzo, sempre al Teatro Astra), ma per Una Notte per Moira hanno creato una breve esibizione speciale che lascerà tutti a bocca aperta”. E poi ancora danzatori acrobatici Moira Lorenzon e Manuel Longhitano e dagli allievi di Karakasa Il Laboratorio delle Meraviglie, la scuola di piccolo circo di Noventa di Piave. Il tutto accompagnato da un trio di musicisti (Marco Biasetti, Luca Modena e Marco Remondini) specializzato in brani ispirati al circo. Eseguiti pezzi intramontabili ispirati alle atmosfere circensi come La donna cannone, Il carrozzone e Smile, attingendo anche al repertorio di Nino Rota, compositore delle colonne sonore dei film di Fellini.

Il sindaco

Il sindaco di San Donà Andrea Cereser ha dunque consegnato a Brigitta Boccoli il Premio Moira: uno dei quadri a tema circense dipinti da Riccardo Orfei ed esposti nella mostra di Open Circus. Un modo per riconoscere il lavoro di Brigitta e la vicinanza ai valori della diva. Oggi, dopo aver conosciuto Stefano Orfei Nones, figlio di Moira, durante la registrazione del programma tv Reality Circus, e averlo sposato nel 2008, forma con lui una delle coppie più ammirate del circo italiano.

g.ca.

Video per gentile concessione de La Nuova di Venezia e Mestre

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close