Veneto

Scacchi scuola. Super finale a Policoro

E’ il “Liceo Guglielmo Marconi di Conegliano Veneto” ad aggiudicarsi il terzo gradino del podio a Policoro (MT) del trofeo scacchi scuola, nella categoria juniores,  www.federscacchi.it. La squadrasi è particolarmente distinta nella finale Scacchi Scuola, gara scolastica che si è disputata tra il 9 e il 12 maggio e ottimo è stato il risultato raggiunto dai ragazzi del Liceo Marconi.

Le gare

Noi del www.ilsestantenews.it abbiamo seguito “step by step” il “Torneo Scacchi Scuola” di quest’edizione:  dalla fase provinciale sino alla nazionale. Ciò è stato reso possibile grazie alla gentile disponibilità e al contributo della Delegata Provinciale della Federazione Scacchistica Italiana, Claudine Rosolen.

La dichiarazione

“Da anni seguo questi ragazzi nei vari tornei, alcuni studiano scacchi regolarmente e partecipano alle competizioni federali con assiduità”. “Altri si mettono in gioco prevalentemente per le competizioni scolastiche”. “Ma tutti si pongono alla scacchiera con massimo impegno e determinazione”. “Durante il torneo di Policoro hanno sempre giocato tra le prime scacchiere dove la tensione si fa sentire maggiormente”.

Gli avversari

I ragazzi del Liceo G. Marconi di Conegliano Veneto hanno gareggiato con:Galilei Arezzo, Enriques Roma, Duni Matera, Da Penne Abruzzo, Galilei Pescara, Copernico Udine, Marinelli Udine. L’ultimo turno si è disputato in seconda scacchiera e la tensione era molto alta. La squadra del Marinelli era difficile da battere a causa della forza di gioco dei primi due giocatori”. Queste le dichiarazioni della Delegata Provinciale Claudine Rosolen.

La distanza

“Grazie all’esperienza accumulata negli anni, la nostra squadra non ha avuto alcuna difficoltà o contraccolpo dovuto al viaggio”. “La trasferta è stata organizzata nei minimi dettagli e pianificata per evitare tensioni ai ragazzi”. “Sono a conoscenza di altre squadre che hanno avuto dei ritardi, ma non ne conosco le cause”. “La distanza della trasferta ha purtroppo penalizzato molte squadre del Veneto: a fronte di ventinove squadre qualificatesi alla Fase Regionale di Brendola solo quindici erano presenti a Policoro”. “Molte però si sono piazzate entro i primi dieci posti, indice dell’alta qualità di gioco tra i giovanissimi”.

Il consiglio

“Suggerisco ai giovani giocatori di continuare a mantenersi in allenamento costante in modo da essere pronti per il prossimo anno”. “Essendo un’esperienza altamente formativa vale la pena impegnarsi al massimo, avendo come primo obiettivo sempre il divertimento, gli scacchi sono prima di tutto un gioco, ma imparando anche a trarre preziosi insegnamenti dalle sconfitte”. “Ove possibile di affiancarsi ad un circolo scacchistico locale in modo da migliorare il proprio gioco e costituire all’interno degli Istituti Scolastici dei piccoli club di scacchi dove potersi confrontare ed allenare”.

Le impressioni

“E’ stata una sfida interessantissima, i ragazzi hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova con giocatori provenienti da tutta Italia a volte anche molto forti”. “Inoltre dando il massimo finalmente siamo riusciti a raggiungere un risultato decisamente migliore rispetto agli anni scorsi”.

La speranza

La stessa Delegata auspica, come già in prima battuta conferito in prima sede durante la fase provinciale da personalità istituzionali, una maggior divulgazione di questo sport, aggiungiamo noi, in considerazione anche delle disposizioni europee, http://www.messaggeroscacchi.it/?p=3472.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close