Veronese

Bolle danza all’Arena

Gran Gala della danza

Per il sesto anno, Roberto Bolle and Friends.

Un format ideato dall’étoile milanese, che torna all’Arena di Verona.

Lo fa per la prima volta in due date consecutive, per incontrare un pubblico, sempre più numeroso richiamato dall’unicità dell’evento e della cornice.

L’idea dello spettacolare Gala nasce intorno al 2000, per desiderio dello stesso ballerino, con lo scopo di portare la grande danza in luoghi solitamente non raggiunti da questa forma d’arte.

Le piazze che hanno ospitato lo spettacolo

Dal 2008 il successo è stato enorme in tutto il mondo, dal sagrato del Duomo di Milano a Piazza del Plebiscito a Napoli, da Piazza San Marco a Venezia alla Valle dei Templi di Agrigento, dal Giardino di Boboli a Firenze al New York City Center, coinvolgendo ed entusiasmando ogni volta migliaia di spettatori.

Dal 2018 Roberto Bolle è anche protagonista e direttore artistico di OnDance, festa della danza a Milano e Napoli con iniziative dedicate al ballo in ogni sua forma.

Martedì 16 e mercoledì 17 luglio si è rinnovata la magia nell’antico anfiteatro veronese.

Un programma originale ed eclettico. Dieci star della Danza internazionale, guidate ovviamente da Roberto Bolle, Étoile della Scala di Milano e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York, e illuminate dal suggestivo lighting design di Valerio Tiberi.

Gli artisti in scena

I nove Friends sono straordinari talenti da tutto il mondo.

È un atteso ritorno quello di Angelo Greco e Misa Kuranaga che apriranno la serata con il classico Pas de deux da Coppelia e torneranno con le raffinate Soirées musicales di Britten.

Grande attesa per la Principal Dancer Elena Vostrotina, protagonista di due coreografie tra cui il Pas de deux In the middle somewhat elevated, che Roberto Bolle non danzava da oltre dieci anni.

I due giovani primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano Timofej Andrijashenko e Nicoletta Manni propongono il Grand Pas Classique di Auber.

Gran finale

Il programma si completa con un brano originale, che unisce poesia e tecnologia, realizzato appositamente per l’evento. Waves, vanta la coreografia di Massimiliano Volpini e le musiche di Davide “Boosta” Dileo, fondatore dei Subsonica.

Per l’occasione Roberto Bolle ha danzato in un incredibile duetto con il laser, impreziosito dagli effetti di luce nello spazio unico dell’Arena di Verona.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close