Archivio

Cancellato il film anti vaccini

Con un blando comunicato «Veneto Padova Spettacoli si vede costretta a sospendere la proiezione – si legge nella nota diramata dall’associazione – a causa delle varie pressioni ricevute non volendosi oltremodo prestare a strumentalizzazioni di natura anche politica che nulla hanno a che vedere con il senso dell’iniziativa. La nostra matrice e ispirazione culturale si basa sul principio della libertà di pensiero e di visione, ritenendo ogni forma di censura un pessimo esercizio della democrazia».

Di parere diametralmente opposto l’assessore alla sanità Luca Coletto: «La proiezione di quel documentario non è un’iniziativa di libertà, ma uno sfregio al buon senso e una sfida alla Regione che ha avuto il coraggio di confermare il non obbligo vaccinale, sostituendolo con una seria e capillare informazione alle famiglie che sta dando risultati importanti, con le adesioni al vaccino in crescita per tutte le tipologie e al 92,6% per il temuto e pericoloso morbillo. La scienza non è democratica, non possono parlare tutti. I vaccini sono farmaci tra i più innocui che esistano, gli eventi avversi gravi sono dell’ordine di uno su un milione, le complicazioni di una malattia infettiva invece una ogni dieci».

Gian Nicola Pittalis

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close