Cultura e spettacolo

Baccalà Mantecato: le tradizioni enogastronomiche che rimangono

Ho avuto il piacere di incontrare Ermanno Tagliapietra e il Franco Favaretto, i quali portano avanti con passione e dedizione gli obiettivi della Confraternita del Baccalà Mantecato.

Nonostante il passare degli anni, che porta con sé il progresso e le nuove tecnologie e ci fa essere sempre proiettati verso il futuro, alcune cose rimangono invariate e solide nella nostra memoria. Una di queste sono le tradizioni enogastronomiche.

In una società che pensa sempre al domani, è importante mantenere invariato ciò che ci contraddistingue come persone, che denotano la nostra provenienza e ci fanno “sentire a casa”.

Questo è l’obiettivo della Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato, organizzazione nata per tramandare la ricetta originale del baccalà mantecato.

Baccalà mantecato: una tradizione dal 1432

La ricetta del baccalà mantecato ha origini antiche, tra le coste della Norvegia: grazie al mercante veneziano Piero Querini, lo stoccafisso approdò a Venezia, ma passarono decenni prima che divenisse un piatto della tradizione culinaria italiana.

Dalla ricetta originale, nata nel XV secolo, siamo arrivati a tutte le più innovative variazioni di cottura e presentazione: dal baccalà lesso a quello in umido, dal baccalà alla triestina al baccalà in rosso, fino ad arrivare alle opzioni più innovative e ricercate.

Quindi il progresso non rappresenta un ostacolo alle tradizioni, ma può rivelarsi un alleato per la diffusione e la rivisitazione di ricette antiche.

insieme idee e persone

Confraternita del Baccalà Mantecato e l’impegno per la cucina veneta

Nel panorama della cucina Made in Italy si inserisce la Confraternita del Baccalà Mantecato, nata nel 2001 con l’obiettivo di tramandarne la ricetta e mantenerne il valore originale.

Grazie al comando del Consiglio dei Dieci e del Consiglio dei Savi, la Confraternita assegna il titolo di Ristorante Raccomandato a tutti quei locali che preparano e servono la ricetta del baccalà mantecato secondo la tradizione.

Ermanno Tagliapietra, Doge della Confraternita, e Franco Favaretto della trattoria Baccalàdivino, sottolineano come sia fondamentale tramandare le ricette e le tradizioni che ci rendono Veneti, mettendo al centro la nostra identità e cultura regionale.

Negli ultimi anni c’è stato un “ritorno alle origini” anche da parte dai giovani, i quali tramanderanno le tradizioni culinarie alle generazioni future, in modo che l’identità e l’orgoglio della cucina veneta non vengano persi.

Quindi è fondamentale assecondare iniziative e associazioni che puntano alla valorizzazione dell’enogastronomia del Veneto, dando prestigio alle tradizioni e diffondendo la qualità della cucina veneta anche oltre i confini della regione.

Ristorante Baccalàdivino

Volete scoprirne di più? Volete conoscere altre organizzazioni volte al mantenimento delle tradizioni culinarie venete?

Da Settembre non perdetevi il nuovo format dedicato al Food e alle eccellenze dell’enogastronomia veneta.

Rimanete aggiornati attraverso la pagina Facebook ufficiale di Exo Channel!

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close