Cultura e spettacolo

Baglioni triplica a Padova

Tre volte Una notte di note lunga cinquant’anni: in quel di Padova venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 novembre andrà in scena lo spettacolo che celebra il mezzo secolo di carriera di uno tra gli artisti italiani più amati di sempre, il sessantasettenne Claudio Baglioni. Mezzo secolo di storia della musica italiana. Grandi classici, che il cantautore romano canterà dal vivo per il pubblico della Kioene Arena, ripercorrendo in ordine cronologico la sua straordinaria carriera. Tre date dedicate al Nordest, che arrivano dopo le tre serate-evento all’Arena di Verona dello scorso settembre, che hanno segnato il ritorno dal vivo del cantante.

Una parentesi che si apre nella prima parte del tour, che da ottobre a fine novembre porterà Baglioni ad esibirsi in tutta Italia (la seconda parte della tournée, in programma a primavera, passerà anche dal PalaRubini Alma Arena di Trieste, dove farà tappa martedì 2 aprile 2019, e dal Palaverde di Treviso, appuntamento fissato per lunedì 15 aprile 2019).
Il tour si intitola Al centro, a suggerire un indizio sul concerto che l’artista ha preparato per i suoi fan: il pubblico potrà infatti ammirare la maestosa scena in cui si svolgerà lo show disponendosi a 360 gradi intorno a un palco centrale in continua evoluzione, capace di trasformarsi a seconda dei brani eseguiti e di emozionare con un mix di musica, coreografie e scenografie mobili (la regia teatrale e le coreografie portano la firma di Giuliano Peparini). Posizionati ai quattro angoli del palco, 21 musicisti polistrumentisti accompagneranno Baglioni regalando alle canzoni nuovi arrangiamenti grazie alla presenza di fiati e archi. Inoltre, ad arricchire ulteriormente lo spettacolo, ci saranno 26 artisti di altre discipline, tra performer e acrobati. Al centro, come la musica nella vita di Claudio Baglioni. Musicista, autore e interprete capace di vendere 60 milioni di copie in tutto il mondo e di incantare oggi come cinquant’anni fa il pubblico con i suoi capolavori.

Tutto comincia nel 1968. Appena diciassettenne, Baglioni compone e registra le sue prime canzoni, tra cui Signora Lia (contenuta in Una favola blu del 1970, suo primo 45 giri) e Interludio. Con gli anni arrivano l’intramontabile Questo piccolo grande amore (primo singolo estratto dal disco omonimo, il terzo dell’artista, pubblicato nel 1972) e poi brani come Amore bello, Io me ne andrei, Poster, Sabato pomeriggio, Strada facendo, Avrai, La vita è adesso, Mille giorni di te e di me.

Pagina a cura di ZedLive!

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close