Cultura e spettacolo

Belluno canta per raccogliere fondi dopo il maltempo

BELLUNO. Cinquanta tra cantanti e musicisti impegnati nel progetto: fondi alla ricostruzione dopo l’uragano. Ecco il brano realizzato da circa 50 cantanti e musicisti bellunesi per raccontare la voglia di reagire dopo l’alluvione di fine ottobre, brano che contribuirà con una raccolta fondi alla ricostruzione.

La musica ha un grande potere. Unisce, racconta, dà voce a sentimenti, problemi e idee. Lo sanno bene i 50 cantanti e musicisti che hanno scelto di affidare alle note di “Alziamo la voce” la voglia di reagire e ripartire del territorio bellunese dopo l’alluvione di fine ottobre.

http://bellunoalzalavoce.it/

Una canzone per raccontare l’animo forte e tenace dei bellunesi che, in poco tempo e senza grandi proclami, hanno saputo ripristinare molti dei danni causati dal maltempo, ma anche per dare un aiuto concreto: la pubblicazione del brano e la raccolta fondi destinata alla ricostruzione del bellunese.

L’idea di realizzare una canzone per far sentire la voce di Belluno è di tre giovani bellunesi, Alessandro Casol, Davide De Faveri e Andrea Albano, e vede coinvolti una cinquantina di cantanti e musicisti con stili, background ed esperienze differenti.
La presentazione, con molti dei cantanti protagonisti. E una sorpresa, eccola qui sotto

“Alziamo la voce” ha visto un grande impegno da parte di tutte le persone che hanno collaborato al progetto: dalla scrittura di testi e musica, alla registrazione in due giorni intensi in un clima di grande condivisione, al mixaggio del brano con cui sarà possibile contribuire alla raccolta fondi promossa in collaborazione con il Comitato Gocce di Sole Onlus.

Come donare, ascoltare e scaricare il brano
Puoi acquistare la canzone Belluno Alza la Voce tramite i vari store digitali, direttamente da BandCamp scegliendo tu l’importo da versare, oppure fare una donazione dell’importo che preferisci tramite PayPal o Bonifico (o fare entrambe le cose).

P.P.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close