Cultura e spettacolo

Beppe Fiorello attaccato per aver fatto il madrino al Palermo Pride 2022: «Orgoglioso di aver deluso qualcuno»

Per aver accettato di essere il “madrino” del Palermo Pride 2022, corteo a cui ha partecipato in prima fila sabato 9 luglio, Beppe Fiorello ha ricevuto critiche. Lo ha rivelato l’attore in un’intervista: «Mi sono sentito dire: “Ma come qualche sera fa eri su Rai Uno a celebrare Padre Pio e poi vai al Pride di Palermo?”. Altri mi hanno detto: “Ci hai deluso”. Sono molto fiero e orgoglioso di avere deluso qualcuno. Bisogna partecipare fisicamente ai movimenti per i diritti, bisogna esserci fisicamente, per questo sono qui».

La lotta per i diritti

eppe Fiorello, che ha da poco diretto il suo primo lungometraggio «Stranizza d’amuri» (film liberamente ispirato ad un fatto di cronaca nera avvenuto in Sicilia all’inizio degli anni Ottanta, un delitto omofobico rimasto irrisolto), ha spiegato le ragioni per cui ha accettato di aderire alla manifestazione: «Ho ricevuto un invito gentile, accorato e così appassionato che non ho esitato un attimo a essere qui. Ho accettato perché avevo la voglia di esserci, non si può sempre parlare per sentito dire. Volevo partecipare a un movimento importante che sta lottando da tanto tempo per diritti fondamentali, spesso negati».

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close