Cultura e spettacolo

Enaip Noale e la violenza sulle donne

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, l’Istituto Enaip Noale coinvolgerà i propri studenti e tutto il corpo insegnanti.

Enaip Noale: quando

Lunedì 25 novembre, infatti, alle ore 11.00, alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità Annamaria Tosatto, della Sindaca Patrizia Andreotti, e della direttrice Sabrina Busatto discussa ed analizzata l’opera dal titolo “K.Women Wood”. Donata alla Città dall’artista Paola Volpato e dedicata alla giovane sposa vittima di femminicidio Maila Beccarello. Il quadro sarà  collocato in maniera definitiva nell’atrio dell’istituto Enaip come iniziativa di sensibilizzazione  ma anche come occasione di discussione e confronto.

La dichiarazione della Sindaca e l’Enaip Noale

«Noale e io personalmente – sottolinea Patrizia Andreotti – siamo orgogliosi di quanto sta facendo l’istituto. E, particolarmente, siamo sempre attenti a temi come quello della violenza contro le donne. Lo dico come donna ancor prima che come Sindaca. Siamo ben lieti che un’artista famosa abbia deciso con noi di lasciare una traccia così importante all’interno dell’Enaip di Noale. Perché sia per tutti, anche per gli studenti che verranno, motivo di riflessione. Per capire che la violenza di ogni tipo contro le donne può e deve essere sempre combattuta e denunciata».

Gli altri appuntamenti

E ancora – continua l’assessore Annamaria Tosatto – “’Arte come Poesia semplice, comprensibile a chiunque, uno dei mezzi più potenti e liberi per dare messaggi immediati, forti. Si è scelto in particolare di presentare  i “landays”. Ovvero una forma di poesia breve, popolare e antica. Che le donne pashtun utilizzano in segreto per denunciare le violenze e i soprusi a cui sono sottoposte. Da qui la  lettura di landay tratti dell’opera: “Landai – Poesie brevi per la libertà delle donne”. All’interno di un laboratorio di scrittura a tema che si terrà in Palazzo della Loggia il 25.11.2019 alle ore 17.30.  L’artista Paola Volpato, già autrice di Landays raccolti nell’opera citata, collaborerà nel contestuale laboratorio di scrittura creativa. Ricordando che  Landays – o landai – corrisponde ad un distico in cui il primo verso è di nove sillabe. Il secondo di tredici, anche se non vi è rigidità specifica nella composizione. I primi Landays presentati a Bologna dal Gruppo Marija Gjmbutas, il 28 settembre 2013. Poi gli eventi si sono susseguiti in tutta Italia. Sasso Marconi, Venezia, Marghera, Massa Lombarda, Torino fino ad arrivare in Sud America. Ad oggi scritti migliaia di Landai, e altri dai partecipanti al laboratorio Noalese.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close