Cultura e spettacolo

Eurovision 2022, trionfa Kalush Orchestra. Zelensky: “Nel 2023 a Mariupol”

L’Ucraina vince l’Eurovision 2022 con la Kalush Orchestra e la sua ‘Stefamia’. A premiare il gruppo il televoto: su 631 voti, 440 li hanno ricevuti dagli spettatori europei. E il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha promesso che l’Ucraina, in particolare Mariupol, ospiterà la kermesse nel 2023. “Il nostro coraggio impressiona il mondo, la nostra musica conquista l’Europa! Per la terza volta nella sua storia. E credo non per l’ultima volta”, ha scritto in un post su Instagram. “Faremo di tutto – ha aggiunto – per accogliere i partecipanti e gli ospiti dell’Eurovision a Mariupol. Libera, tranquilla, restaurata! Grazie per la vittoria della Kalush Orchestra e a tutti quelli che ci hanno votato”.

I dubbi

Non è chiaro se l’Ucraina possa davvero ospitare l’Eurovision l’anno prossimo. Zelensky è sicuro che l’Ucraina vincerà la guerra contro la Russia, iniziata il 24 febbraio. “Gloria all’Ucraina!” ha detto ancora Zelensky. Il ministro della Cultura Oleksandr Tkachenko ha dichiarato di stare già pensando a una potenziale sede in Ucraina che possa ospitare la manifestazione canora il prossimo anno. Attualmente, il Paese non potrebbe ospitare tale competizione a causa della legge marziale in vigore. Ciò significa che non sono consentiti eventi importanti e che vige il coprifuoco notturno.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close