Cultura e spettacolo

Fedez e J-Ax pace fatta: “Sei ore al telefono, ci siamo detti tutto”

Pace fatta tra Fedez e J-Ax dopo una telefonata durata sei ore. Così i due rapper hanno raccontato alla stampa come si sono riavvicinati a quattro anni dall’ultimo contatto. “Ci siamo sentiti al telefono per 6 ore, ci siamo detti tutto quello che dovevamo”, ha spiegato Fedez ai giornalisti, durante la conferenza stampa convocata a Milano per presentare il concerto Love Mi, in calendario in piazza del Duomo il 28 giugno prossimo. 

Il tempo passa

“Sono passati abbastanza anni per parlare di tante cose senza che facessero più male”, ha poi aggiunto Fedez, spiegando che “non c’era una ragione” ai loro dissidi, “ma una serie di motivazioni”. Quelli passati, ha rimarcato il rapper, “sono stati anni di frenesia ma era il momento giusto per riavvicinarsi e il caso vuole che il giorno in cui mi hanno trovato la massa tumorale nel pancreas, subito dopo la visita, avevo appuntamento con Alessandro… momenti come questi intensificano ancora di più il significato di quello che si fa, è stato bello”. Felice per la riappacificazione anche J-Ax: “Quando una persona del mio entourage mi ha detto che Fede voleva fare questo concerto ho risposto ‘non è vero’ ma mi ero dimenticato di averlo bloccato sul telefono. Poi ci siamo sentiti e ci siamo detti tutto. Io e Fede abbiamo gusti in comune, la passione per la musica sicuramente ci guiderà a fare altre canzoni insieme ma non vuol dire che lo faremo per il mercato, magari faremo pezzi ‘ostici’ al grande pubblico”. Quel che è certo, ha sottolineato J-Ax, “è che la mia reunion con Fedez non dipende né dal concerto né dalla malattia. Non sono uno che crede alle coincidenze ma sono la prima persona che ha visto uscito dall’ospedale”.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close