Cultura e spettacolo

Festival letterario – I do Love

Si svolgerà dal 21 al 29 settembre il festival letterario di Dolo. Un festival di respiro nazionale che porta a Dolo alcune tra le proposte più interessanti del panorama letterario contemporaneo, animando strade e piazze. Una città “gentile”, un luogo nel quale vivere, trascorrere del tempo, incontrarsi in modo piacevole e semplicemente bello.

Il primo esperimento

Un anno fa il primo “esperimento”. Un piccolo festival di due giorni con 4 scrittori, volti molto noti della radio, musica, spettacolo, assieme ad uno dei migliori scrittori di noir del momento. Visto il successo riscosso in quell’occasione ecco che l’amministrazione ha scelto di ripetere creando una rassegna di 10 giorni che coinvolgesse il più possibile il territorio e chi lo vive.

Il parere dell’assessore sul Festival letterario

 “Scegliere di investire nell’organizzazione di un festival letterario significa, secondo noi, garantire a tutti la possibilità di prendersi il giusto tempo – spiega l’assessore alla cultura Matteo Bellomo – di riflettere sulle cose, di passare un po’ di tempo con altre persone, che magari neppure si conoscono, con le quali si condivide una passione. Perché un libro è certamente un’esperienza intima, ma costituisce anche una scoperta collettiva che si sublima nell’esatto momento in cui si scopre che quelle emozioni che ci si sono mosse dentro con tanta energia appartengono, pur con le mille sfumature diverse del caso, anche ad altri”.

Perché il Festival letterario a Dolo

Dolo intende essere una città “gentile”, un luogo nel quale vivere, trascorrere del tempo, incontrarsi: “Per questo ci impegniamo ogni giorno – aggiunge il sindaco Alberto Polo – Per essere sempre più una realtà accogliente, fiera delle proprie tradizioni, capace di “parlare” molte lingue, di essere centro di servizi per un’area vasta, ma anche piccolo borgo di antiche usanze, meta per i sempre più numerosi turisti e “casa”, nell’accezione più ampia di questo termine, per chi qui ha scelto di costruire la propria vita”.

Conclusioni sul Festival letterario

Conclude l’assessore: “Siamo orgogliosi di poter proporre a tutti un festival letterario di respiro nazionale animato da alcune tra le proposte più interessanti del panorama letterario contemporaneo. Ci piace, inoltre, organizzarlo nel cuore del nostro territorio: non in una qualche sala che saprebbe troppo di formale, ma nelle strade e nelle piazze. La strada che dobbiamo compiere è certamente molto lunga, ma siamo certi che questa esperienza potrà certamente crescere già nei prossimi anni se, insieme, ci crederemo fino in fondo.

PROGRAMMA:

Sabato e Domenica al Festival letterario

Sabato 21 settembre – ORE 11.00 – presso Squero Monumentale – Show Cooking. VALERIA RACITI – “Amore curiosità istinto“. Vincitrice dell’ottava edizione di MasterChef Italia

– ORE 18.30 presso Squero Monumentale. ANDREA VITALI – “Certe fortune” e ““Documenti, prego”. Celebre scrittore italiano coi suoi due ultimi romanzi: “Certe fortune”, edito da Garzanti e “Documenti, prego” uscito con Einaudi

Domenica 22 settembre ORE 18.30 – presso Squero Monumentale. ANTONELLA BORALEVI – “Chiedi alla notte“. Celebre scrittrice, giornalista e conduttrice.

Si riprende Martedì

Martedì 24 settembre – ORE 18.00 – presso Squero Monumentale. GIOVANNI MONTANARO – “Le ultime lezioni“. Veneziano, entrato nella cinquina di finalisti del Premio Campiello nel 2012

Mercoledì 25 settembre ORE 18.30 – presso Ristorante Do Mori. ENRICO GALIANO – “Più forte di ogni addio“. Idolo dei lettori. Nessuno come lui sa parlare agli adolescenti e agli adulti attraverso il linguaggio universale delle emozioni

Giovedì 26 settembre ORE 18.30 – presso Biblioteca Villa Concina. ARRIGO CIPRIANI,  EDOARDO PITTALIS, GIAN NICOLA PITTALIS “Tutti gli chef sono in tv…e noi andiamo in trattoria”. Tutti gli chef sono in tv… e noi andiamo in trattoria. Ma se tutti gli chef sono in televisione, chi cucina nei ristoranti italiani? Partendo da questa domanda provocatoria il patron di una catena mondiale di grandi ristoranti e due famosi giornalisti rispondono: “Noi andiamo in trattoria”.

Il weekend del Festival letterario

Venerdì 27 settembre ORE 18.00 – presso Squero Monumentale. SELVAGGIA LUCARELLI – “Falso in bilancia”. Famosa opinionista, firma de “Il Fatto quotidiano”, parla di un conflitto comune a tutti, o quasi, quello con il proprio peso.

ORE 20.30 – presso Ristorante Villa Goetzen . LORENZO BIAGIARELLI – “Qualcuno da amare, qualcosa da mangiare“. Quante sono le cose che ci nutrono, nella vita? Non c’è solo il cibo, a farlo, ma anche gli incontri, le esperienze della vita passate e future. Lorenzo Biagiarelli ce lo racconterà assieme alla sua compagna, Selvaggia Lucarelli. NB: *Cena con l’autore, con la partecipazione di Selvaggia Lucarelli. Cena su prenotazione con copia del libro inclusa*

Sabato 28 settembre ORE 18.30 – presso Squero Monumentale. NICOLETTA BERTELLE. Nicoletta Bertelle e Bernard Friot ci regalano una storia magica di apertura all’altro, a ciò che, arrivando da lontano, arricchisce la nostra quotidianità. L’illustratrice padovana presenterà il suo ultimo lavoro. NB: *Incontro con l’illustratrice del libro “Il fiore del signor Moggi” scritto da Bernard Friot*

Domenica 29 settembre – ORE 18.30 – presso Squero Monumentale. FABIO GEDA “Una domenica”. Poliedrico scrittore, educatore con una laurea in marketing, arriva a Dolo con due romanzi molto interessanti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close