Cultura e spettacolo

A Insieme Idee e Persone…Mi so veneto ospite anche un indipendentista del “Tanko”

Una puntata assolutamente eccezionale quella di “Insieme Idee e Persone…Mi so veneto” di ieri, giovedì 21 febbraio. La celebre trasmissione di Vincenzo Lovino sull’autonomia del Veneto ha colpito ancora una volta nel segno.

Gli ospiti

Hanno partecipato come ospiti Tiberio Businaro, Consigliere Regionale di Padova per la Lega e Sindaco di Carceri, Luigi Iacono, Consigliere dell’associazione Veneto Vivo, Francesco Scopelliti del Partito Democratico, il regista Tommaso Giusto e Simone Borile del Movimento 5 Stelle.

 

L’indipendentista che prese piazza San Marco

Ha colpito molto la presenza di Luca Peroni, indipendentista veneto. Ormai vent’anni fa Peroni, assieme a un commando di 7 persone, occupò Piazza San Marco con il “Tanko”, un trattore convertito ad auto-blindo. Lo scopo, come molti ricorderanno, era di proclamare l’indipendenza del Veneto. Tutti gli otto componenti del commando vennero arrestati.

La storia della caduta

La trasmissione è cominciata parlando del passato, di quando cioè la Repubblica Serenissima è caduta, invasa dalle truppe napoleoniche. Il regista Tommaso Giusto ha rievocato la sollevazione dei veneziani, che pur non avendo ordini in tal senso, hanno combattuto eroicamente contro gli invasori.

Com’è nata l’idea del “Tanko”

Questa introduzione è stata perfetta per introdurre Luca Peroni che ha utilizzato proprio la caduta della Serenissima per introdurre l’atto compiuto nel 1997. Un atto simbolico, secondo l’indipendentista, fatto per bloccare i festeggiamenti per i 200 anni dalla fine della Repubblica. Una rivolta che doveva essere “del popolo”, come quella nata spontaneamente contro Napoleone e funzionale a puntare l’attenzione internazionale sull’irrisolta questione veneta. Ecco perché l’indipendentista non rinnega l’incursione a Venezia con il Tanko.

Doveroso è stato l’intervento di Vincenzo Lovino nel quale ha sostenuto l’importanza sempre e comunque del dialogo e del rispetto delle regole democratiche.

Chi è d’accordo e chi no

Un secco rifiuto all’autonomia è venuto da Francesco Scopelliti, secondo il quale non sarebbe funzionale come sistema e accentuerebbe la divisione tra ricchi e poveri.

Simone Borile invece parla di identità storica, linguistica e culturale veneta, che avvalora la richiesta di autonomia. Favorevole all’autonomia anche Luigi Iacono, secondo il quale questa è l’unica strada per valorizzare il territorio e le sue potenzialità. Favorevole anche Tiberio Businaro, secondo cui bisogna eliminare gli sprechi, come quelli prodotti dalla pubblica amministrazione di molte regioni del sud.

Una puntata molto intensa quella di “Insieme Idee e Persone…Mi so veneto”, che tornerà giovedì prossimo 28 febbraio, come sempre alle 21.00 sul canale 15 di Serenissima Tv.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close