Cultura e spettacolo

Insieme Idee e Persone affronta la devastazione del maltempo

Una nuova puntata “Insieme Idee e Persone” è andata in onda venerdì 9 novembre.

Ospiti della trasmissione il Dott. Franco Roccon, Consigliere Comunale di Belluno, l’Onorevole Simonetta Rubinato, Presidente del Movimento Veneto Vivo, l’Avvocato Stefano Artuso del Partito Democratico, Roberto Ciambetti, Presidente Consiglio Regionale del Veneto e l’Onorevole Sergio Berlato, Presidente III° Commissione del Consiglio Regionale Veneto.

Gli argomenti trattati sono stati:
– Come mai l’alluvione nel Veneto è passata quasi inosservata a livello Nazionale?
– Come mai ad un anno dal Referendum sull’Autonomia del Veneto ancora non è stato fatto nulla?
– Il Decreto Sicurezza.

La discussione si apre con Franco Roccon, il quale alla domanda del presentatore Vincenzo Lovino se, secondo lui, il Veneto ha avuto la giusta visibilità mediatica durante l’alluvione. La risposta è secca: “La Regione Veneto e soprattutto il Bellunese sono stati ben lontani dall’informazione e dal canale Nazionale. Penso che per i media la disastrosa situazione sia quasi passata come un “cataclisma inosservato”.

Interviene Ciambetti affermando che: “Sicuramente era molto più semplice riprendere lo yacht di Berlusconi anziché avventurarsi nei luoghi colpiti dal disastro, ma poi quando grazie ai video effettuati anche con i droni si sono resi conto della portata dell’evento atmosferico e solo allora lo stesso diventato notizia”.

Lovino chiede poi a Berlato come sia finita la polemica emersa riguardo al decreto relativo al divieto di caccia emesso da Luca Zaia e l’Onorevole ha replicato che si tratta di una polemica inesistente in quanto è vero che c’è una legge che vieta la caccia quando ci sono avversità atmosferiche ma in questo caso Zaia l’ha messa in pratica anche dove non c’era pericolo e per questo è stata revocata e circoscritta alla zona colpita dall’evento.

La parola poi passa alla Rubinato la quale ha affermato di “Essere sempre stata in prima linea nelle battaglie che interessavano il Veneto, a volte anche andando contro il mio stesso partito ma mai come in questo caso la Nazione ha il dovere di essere unita”.

La parola passa ad Artuso provocato da Lovino se, il fatto che il Veneto sia stato in qualche modo ignorato in questa vicenda dai media, non possa anche dipendere dal fatto che ha espressamente chiesto di essere autonomo. Pronta la replica dell’Avvocato. “A mio parere la notizia è arrivata a livello Nazionale ma poi l’emergenza siciliana ha preso il sopravvento anche perché c’era una situazione di abusivismo mentre nella Nostra Regione si trattava di un evento naturale”. Nel frattempo è stato letto anche un messaggio di una telespettatrice

Secondo Berlato tutto è successo per mancanza di manutenzione sugli argini dei corsi d’acqua mentre Ciambetti comunicava che in giornata era stato stanziato il I° acconto per i danni subiti.

Cambiando argomento il presentatore chiede ad Artuso di spiegare la questione della prescrizione, visto che il Movimento 5 stelle ha deciso di dare un tempo illimitato nei processi dopo la sentenza di I° grado. Subito la Rubinato si dichiara in disaccordo in quanto in questo modo si andrebbe a ledere a seconda dei casi l’imputato che rimarrebbe indagato tutta la vita e la famiglia delle vittime che non avrebbe mai giustizia.

La puntata si chiude con un ringraziamento speciale ad ExoZero1 in qualità di main sponsor

n.s.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close