Cultura e spettacolo

La magia del teatro sempre pieno

La magia di un teatro che riesce sempre ad essere pieno. Nonostante la crisi del panorama nazionale. Nonostante in giro per l’Italia sempre più teatri, purtroppo, chiudano. Stritolati dalle nuove forme d’intrattenimento che sembrano raccogliere maggiori favori del pubblico.

Ma c’è un teatro che va in controtendenza. Che nonostante la crisi del settore non conosce difficoltà, e negli anni è riuscito a costruirsi un pubblico fedele che ormai non riesce a non sedersi su quella poltrona. Per passare un paio d’ore lontano dalla quotidianità: per farsi trasportare per un paio d’ore dalla magia del Teatro.

Questo palcoscenico da tutto esaurito è il teatro di Mirano. Si sono infatti concluse tutte le rassegne previste: “La città a teatro”, “Domeniche a Teatro” e “La scuola va a Teatro”. E’ quindi  tempo di bilanci per la Stagione 2018/2019. Bilanci positivi: sono infatti 7.226  le presenze in sala totalizzate dai tre cartelloni proposti dal Comune di Mirano con La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale e, con il Circuito Teatrale Regionale Arteven  per quello della prosa.

La magia del teatro: i numeri

La rassegna di prosa “La Città a Teatro” ha registrato 2.785 presenze in sala nel corso dei sette appuntamenti proposti, con un tasso di occupazione medio del 99,4%. Una stagione  da tutto esaurito, grazie anche ad una campagna abbonamenti chiusa a 351 tessere su 400 posti disponibili. Le richieste sarebbero state maggiori, ma si è deciso di fermare il numero degli abbonati a quello storicamente raggiunto per poter garantire il posto in sala anche agli spettatori a biglietto.

 Bilancio positivo anche per “Domeniche a Teatro”, la rassegna dedicata ai bambini e alle loro famiglie: aumentato quest’anno il numero degli appuntamenti che sono arrivati a cinque e che chiudono con 1.203 presenze, di cui 56 abbonati.

“La Scuola va a Teatro”, infine, ha coinvolto gli studenti delle scuole miranesi di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori: otto i titoli proposti, per un totale di 3.238 presenze, un tasso di occupazione medio dell’80,9% .

Insomma, numeri che fotografano il successo consolidato di una realtà, il Teatro di Mirano, che ha ormai creato un legame solido con il suo pubblico. Che lo ripaga. Con le presenze, e lasciandosi trasportare da quella magia che per un paio d’ore unisce spettatori e attori. Nel grande spettacolo del teatro.

M.B

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close