Cultura e spettacolo

Mirano Summer non si arrende

Una serata con Radio Company avrebbe dovuto aprire, questo fine settimana, l’edizione 2020 del Mirano Summer Festival. La numero 14 della fortunata kermesse organizzata dall’Associazione Volare. Il Covid-19, com’è noto, ha fatto rivedere i programmi. Il patron del festival Paolo Favaretto però non si è dato per vinto. E ha colto l’occasione della mancata inaugurazione per annunciare che, dopo un incontro con il Comune di Mirano, anche quest’anno si potrà regalare un’estate di musica e divertimento al territorio.

Mirano Summer non cede

«Di fatto – ha detto Favaretto – non abbiamo mai messo in soffitta l’idea di esserci, neppure nei mesi più difficili dell’epidemia. Sappiamo che ci costerà fatica e spese aggiuntive. Ma sappiamo anche che lo spirito, da quanto è nato il Summer Festival, è sempre stato quello di regalare un momento di spensieratezza. Anche a chi non poteva permettersi una vacanza e crediamo che di questo aspetto, quest’anno, ci sia più che mai bisogno. Per questo motivo nei giorni scorsi abbiamo espresso al Comune la volontà di esserci anche nel 2020. E organizzare il festival, nonostante le difficoltà, nella seconda parte dell’estate».

L’apertura del Comune

Il Comune ha subito aperto all’idea. E dato piena disponibilità a fare la propria parte nel rispetto delle linee guida e dei protocolli di sicurezza previsti dagli ultimi provvedimenti governativi e regionali. «L’idea su cui stiamo lavorando è di aprire le danze la settimana dopo Ferragosto. E proseguire fino all’inizio della scuola. Quest’anno la Festa dell’Agricoltura non ci sarà. Dunque lo spazio per non mancare all’appuntamento e garantire un traino anche alla Fiera di San Matteo, che speriamo si faccia subito dopo, c’è tutto. Al Comune e a chi ha in mano le sorti di questo tipo di eventi abbiamo detto: non arrendiamoci, diamo un segnale di leggerezza, proviamoci. Devo dire che ho subito trovato porte aperte. L’accordo alla fine è arrivato e il grazie va soprattutto all’assessore Cristian Zara e alla sindaca Maria Rosa Pavanello per la disponibilità dimostrata».

Mirano Summer ora deve correre

Prossimi passi celeri, visti i tempi ristretti, saranno la definizione del programma e delle date. E ovviamente, di tutte le misure di sicurezza necessarie per garantire una manifestazione sicura. Ma anche sostenibile per l’associazione e le famiglie. «Da parte nostra – spiega Favaretto – l’Associazione Volare è pronta a farsi carico, con l’aiuto del Comune, delle disposizioni di sicurezza richieste. Come d’altronde abbiamo fatto già gli anni scorsi con le ultime stringenti regole sulla safety and security. Per cui ci adopereremo per garantire ingressi e flussi controllati. Distanziamenti, dispenser di gel igienizzante e modalità anti-assembramento, secondo le misure che saranno in vigore ad agosto. Alcuni gruppi hanno annullato i loro tour estivi. Quindi il programma che avevamo iniziato ad approntare per luglio andrà in parte rivisto. Ma siamo convinti che alla gente interessi soprattutto tornare alla normalità, ritrovare un po’ di spensieratezza, vivere una città aperta e gustare l’estate. Crediamo che questa sia proprio l’edizione da non far saltare per nessun motivo,per questo non abbiamo voluto rinunciare alla nostra missione».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close