Cultura e spettacolo

Natale è a Mirano

Mirano fa le cose in grande e quest’anno propone un mare di iniziative per Natale. Non solo, dopo anni di assenza ritorna il Capodanno in piazza Martiri. E a movimentare le danze saranno i Dj di Radio Company.

Il tutto grazie  alla collaudata sinergia tra Confcommercio del Miranese, gruppo di lavoro dei commercianti di Mirano, Comune di Mirano, imprese e associazioni del territorio.

Quest’anno i commercianti hanno pensato non solo alle iniziative e agli addobbi, ma anche alla colonna sonora. La novità, che già piace alla gente in queste prime giornate “on air”, è un impianto di filodiffusione che accompagnerà i cittadini nelle loro passeggiate in centro storico per tutto il periodo delle feste e oltre. A tema natalizio sarà ovviamente la musica trasmessa in questo periodo.

Tornano le luminarie lungo le vie del centro storico (accensione ufficiale sabato 8 dicembre alle 17.00), torna anche il “Giardino delle feste”, il salotto naturale che negli ultimi anni ha caratterizzato la scenografia dell’ovale della piazza, luogo tradizionale di ritrovo dove scambiarsi auguri e regali. La novità, invece, sono 15 casette in legno, come nella tradizione dei mercatini altoatesini, che accoglieranno altrettante attività commerciali per la vendita di prodotti e regali per le feste.

In questa  magica atmosfera, tornano i mercatini e le iniziative organizzate da Confcommercio del Miranese e dai commercianti locali: sabato 8 dicembre piazza aperta e appuntamento con i Motobabbo, gli originali Babbo Natale in motocicletta, con il loro tour beneficio giunto ormai alla 15esima edizione.

Il giorno successivo, domenica 9 dicembre, porte aperte al Mercatino della Fantasia, con la presenza di Prezzemolo, mascotte di Gardaland e tante animazioni per i più piccoli, con la possibilità di fare giri a cavallo e in calesse, grazie al centro ippico MESH.

 Altra giornata di mercatini e bancarelle per gli ultimi acquisti di Natale sarà domenica 16 dicembre, con la speciale concomitanza del Mercatino dell’antiquariato e del collezionismo e le bancarelle di Shopping Italiano, con i ristoratori che per l’occasione proporranno menù speciali per le feste.

La piazza di Mirano resterà invece aperta per gli acquisti, sospendendo la Ztl festiva e con tutti i parcheggi gratuiti, l’antivigilia di Natale, domenica 23 dicembre e il giorno dell’Epifania, 6 gennaio.

E poi il gran finale, il 31 dicembre con il Capodanno in Piazza Martiri, possibile grazie alla collaborazione tra Confcommercio del Miranese, l’Associazione Volare (che organizza il Mirano Summer Festival), il Comune e tante aziende del territorio, unite nel voler regalare alla città un Capodanno con i fiocchi.

L’animazione sarà garantita da Radio Company e alcune band che suoneranno dalle 22.00 di lunedì 31 dicembre fino alle prime ore del nuovo anno: ci saranno dj-set con Max Morgani e Victor Voice, musica dal vivo, animazione e naturalmente il fatidico “countdown” seguito dal brindisi di mezzanotte.

Il tutto su un grande palco allestito davanti al municipio, con intrattenimento no-stop e collegamenti con le altre piazze d’Italia e del Nordest in particolare. Il tutto, ovviamente, a ingresso gratuito.

«Quest’anno il Natale a Mirano prevede un programma nutrito, completo e di grande qualità -ha commentato Ennio Gallo, presidente di Confcommercio del Miranese- L’amministrazione ci è stata subito vicina, l’associazione Volare si è inserita in tutti gli eventi in programma.  Un bel lavoro di squadra: tutto ciò che facciamo punta a rivitalizzare il centro, ridare il corpo, spessore e vitalità al commercio della città che subisce ingiustamente la concorrenza dei centri commerciali».

Soddisfazione condivisa dalla sindaca Maria Rosa Pavanello: «Quest’anno la città avanza proposte interessanti e impegnative allo stesso tempo: pur non essendo periodi semplici per i Comuni, siamo riusciti a dare un contributo alle proposte arrivate da commercianti e associazioni, perché riteniamo che la promozione della città e delle realtà che la arricchiscono richiedano investimenti. Il gruppo di lavoro che ha coordinato tante iniziative non è una realtà scontata in una città come Mirano, ma una presenza preziosa che ci inorgoglisce».

M.B 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close