Cultura e spettacolo

Noi non ci facciamo mettere i piedi in testa da nessun “professorone”

COMUNICATO IMPORTANTE

“Siamo spiacenti di informarVI che, circa due ore fa, abbiamo ricevuto notizia da parte dell’ufficio stampa del Prof. Crisanti che lo stesso non potrà partecipare alla trasmissione di stasera di Insieme Idee e Persone in collegamento Skype per non meglio precisati “motivi istituzionali presi in precedenza”. 

L’inizio di una mancanza di rispetto

Parte così il comunicato stampa di qualche giorno fa che, racconta con estremo dispiacere, il mancato impegno preso dal Prof. Crisanti nel presenziare alla nostra trasmissione come d’accordi precedenti presi con il suo ufficio stampa.

Dispiaciuti per il poco rispetto nei confronti non solo dei nostri telespettatori, precedentemente informati ma, anche per tutto lo staff coinvolto nel lavoro faticoso che richiede la preparazione di una diretta. Per l’impegno speso, anche quello economico nel pubblicizzare la sua presenza in trasmissione. Per il lavoro di tutti che deve essere rispettato.

Non è la prima volta

Non è la prima volta che personaggi illustri come il Prof. Crisanti danno parola per poi disdire poche ore prima della trasmissione. Noi capiamo l’emergenza sanitaria ma ci chiediamo come mai delle volte la nostra trasmissione venga sostituita all’ultimo momento da programmi nazionali che offrono magari un cachet più alto. O maggiore visibilità.

L’impegno di un medico sta nella sua visibilità?

La domanda è lecita perché l’informazione dovrebbe essere concessa a tutte le reti televisive da quelle regionali a quelle nazionali. Un medico dovrebbe dare informazione senza speculare su questo difficile momento storico. La sofferenza r noi non deve diventare spettacolarizzazione.

Professori o showman?

Personaggi questi, con a seguito ufficio stampa e manager addetti alla loro immagine che selezionano le reti televisive su cui possono o no partecipare. “Solo reti nazionali” ci siamo sentiti dire cercando di programmare l’intervento di una nota virologa.

Noi diciamo no

Insieme Idee e Persone si scosta da tutto ciò. Da un’informazione mediatica che semina terrore. Da un contributo povero in termini di umanità e di rispetto per il prossimo. Una scelta controcorrente, forse criticabile ma, che ci rende liberi di scegliere, per i nostri telespettatori, ospiti slegati da dinamiche di potere ma liberi di dare un contributo autentico con la loro partecipazione.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close